Arte e cucina in osteria

Iniziativa di due giovani ristoratori con il Comune
Ritratto di Redazione

I piatti della nostra cucina e l'arte di casa saranno protagoniste a Comezzano-Cizzago, grazie al progetto di due giovani ristoratori, sostenuti nell'idea dall'Amministrazione comunale. I due ragazzi hanno avviato in primavera un progetto di valorizzazione delle risorse enogastronomiche e artistiche locali all'osteria Finil del Pret. Tanti sforzi, tanti investimenti ma anche tanta speranza e voglia di fare. 
Loro sono Silvia Loda e Simone Bianchetti che con il Comune hanno rilanciato una serie di rassegne fotografiche di giovani artisti e fotografi bresciani, trasformando il loro «Fienile» (il locale si chiama «Finil del Pret») in un ristorante galleria per talenti di casa nostra. 
Il progetto porta il titolo di «RistorArte» è sarà scandito da otto mesi con altrettanti differenti espositori.  Alessandro Mosca a ottobre, quindi Diego Mondini, Chiara Beschi, il progetto di gennaio «Musica come arte», Emilio Montero per febbraio, quindi Erminando Aliaj, Liana Stelli e la mostra collettiva di chiusura a maggio. 
Un simile progetto era stato avviato con una durata più breve la scorsa primavera abbinando arte locale e piatti della tradizione, punto di forza di questi due ragazzi (Silvia con lunga esperienza nei ristoranti bresciani, Simone con una laurea in scienze gastronomiche a Parma), che si sono aggiudicati l'appoggio della diocesi nell'apertura del loro locale, beneficiando di assistenza fiscale e commercialistica per conoscere le potenzialità del proprio progetto. 
Info e prenotazioni allo 030.972300. 

m.ma.
 
Vota l'articolo: 
Non ci sono voti

Commenta

CAPTCHA
La domanda è per verificare che sei un visitatore e fermare lo spam automatizzato.
CAPTCHA con immagine
Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.