Villatico trionfa e cancella Marengo

Dopo 8 anni di predominio "verde" si aggiudica il palio Villatico
Ritratto di Massimiliano Magli

Viaggio nel passato per il Palio delle Quadre di Chiari che l'8 settembre cambia colore dopo 8 anni di predominio della Quadra Marengo. Il colpo di teatro è arrivato dalla quadra rossa di Villatico che è ha colto una data storica, il quarantesimo del Palio, per mettersi in tasca il successo e soprattutto il palio, che per l'occasione veniva direttamente aggiudicato.
Un palio stregato, di quelli che non immaginano i decani della competizione: Villatico ha vinto con una facilità disarmante, mettendo dietro Marengo a diversi secondi, seguita da Cortezzano e Zeveto.
Matteo Caruna, per la quadra rossa, ha tagliato l'ultima delle quattro frazioni, facendo esultare i quadraioli della sua contrada ma anche tutti gli appassionati del palio, perché in questo modo viene completamente ridimensionato il predominio di Marengo, che rischiava di uccidere la competizione.
Ai quadraioli di Villatico è andato definitivamente il drappo di Eugenio Molinari, artista clarense esperto di pittura e fotografia.
La gara è stata preceduta dal corteo storico delle quattro quadre dedicato alla prima guerra mondiale per la regia di Gigi Castelli.
A introdurre la gara il discorso del sindaco Massimo Vizzardi che ha parlato della settimana del Palio come «di un evento frutto di una comunità unita, capace di organizzare eventi come il Palio in grado di dare ancora più coesione a tutta la città, consentendo anche ai non clarensi di conoscere i nostri tesori, la nostra storia e la nostra bellezza».

Frazioni per ordine di arrivo:

1) Villatico, Villatico b, Cortezzano, Marengo, Zeveto

2) Villatico, Marengo, Villatico b, Zeveto, Cortezzano

3) Villatico, Marengo, Cortezzano, Zeveto

4) Villatico, Marengo, Cortezzano, Zeveto

Vota l'articolo: 
Average: 5 (1 vote)