Il Giornale di Chiari

03
Dic
2018
Ritratto di mavi

1 dicembre, ora X per il Polo primarie

Data memorabile con l’inaugurazione del nuovo complesso

Si è svolta l'1 dicembre l'inaugurazione del nuovo Polo delle primarie. Il maxi istituto è stato inaugurato in pompa magna da alunni, insegnanti e amministratori con oltre dieci ore di iniziative.
Tra gli interventi della giornata, la benedizione del nuovo parroco don Gian Maria Fattorini e il saluto del sindaco Massimo Vizzardi. «Con grande soddisfazione – ha detto il primo cittadino – abbiamo inaugurato la più grande opera pubblica degli ultimi decenni a Chiari, frutto di quattro anni di lavoro e di una task force tecnica interamente comunale».
Con Vizzardi è intervenuta tutta la Giunta che ha salutato il taglio del nastro, insieme a dirigenti del Ministro della pubblica istruzione e ai tecnici comunali, oltre al provveditore Giuseppe Bonelli e al dirigente dell'istituto comprensivo Patrizia Gritti. Sul plesso oltre 8 milioni di euro di investimento di cui cinque finanziati a fondo perduto.

Guarda il videoLeggi tutto
30
Nov
2018
Ritratto di Massimiliano Magli

Chiari Servizi, decollano fatturato e occupazione

Da 12 a 17 dipendenti, e da 2,6 a 4 milioni di euro

Si chiamava Comunità di Zona, era nata sotto i migliori auspici nel 1963, ma rischiava di finire nel fango della concorrenza delle multinazionali di servizi. Dal 2012 si chiama Chiari Servizi ed è l'orgoglio dell'economia reale in quota al Comune. Il tutto anche grazie alla farmacia comunale di Chiari che è in pieno decollo. Lo dicono i dati e le intenzioni degli amministratori della municipalizzata che ha in carico la gestione dell'esercizio di viale Mazzini, inaugurato a giugno. Chiari Servizi nasce nello scorso mandato di centro-destra, era il 2012, sulle spoglie della Comunità di zona, dopo che il Comune di Chiari spinse per un disimpegno degli altri partecipanti: i Comuni di Castelcovati, Roccafranca. 

Leggi tutto
29
Nov
2018
Ritratto di Massimiliano Magli

Polo scolastico, ecco l'inaugurazione

L'1 dicembre per tutta la giornata, con spettacoli e simulazioni

Giornata di festa l'1 dicembre a Chiari, con l'inaugurazione del nuovo Polo delle Primarie: si tratta di un evento che durerà per tutta l’intera giornata, con diverse iniziative.
Un grande momento di aggregazione e celebrazioni, incentrato sul tema dell’educazione e del sapere, che permetterà agli studenti e ai cittadini di Chiari di scoprire tutte le innovative potenzialità della nuova scuola.
La mattina (dalle 9 alle 11.45) sarà dedicata ai genitori degli allievi: guidati in tre turni dai volontari del Comitato Genitori Martiri della Libertà e dell’Associazione Genitori Toscanini lungo le aule, i laboratori e gli spazi comuni della scuola, i genitori potranno visitare tutti i nuovi spazi. Avranno la possibilità di vedere i propri figli intenti in attività di studio e laboratorio. Saranno guidati dai tecnici e dagli amministratori comunali.
(IMMAGINI)

Guarda il videoLeggi tutto
26
Nov
2018
Ritratto di Massimiliano Magli

Inseguimento con botto della Polizia. Feriti due agenti

Dalla Brebemi a Soncino fino al drammatico epilogo

Attimi di puro terrore ieri sera tra la Brebemi e la provinciale 35 di Soncino.
Un inseguimento è stato ingaggiato dalla Polizia stradale di Chiari, in forza alla Brebemi ed è proseguito attraverso la bergamasca fino a raggiungere la comunità cremonese di Soncino.
Qui è terminato con un finale degno di un film d'azione: la vettura della Polstrada ha finito per travolgere la vettura dei malviventi e non si sa sei sia stato per pura fatalità o se nel tentativo di speronarli per fermare l'auto.
I due inseguiti, rimasti illesi, non si erano fermato all'alt della Polizia e ne è scaturito il lungo inseguimento.
Finale in ospedale invece per i poliziotti, di 34 e 40 anni: trasferiti al Mellini di Chiari, le loro condizioni non destano preoccupazione.

 

Leggi tutto
25
Nov
2018
Ritratto di Massimiliano Magli

«Papa Paolo VI mi disse: a Ludriano ti aspetta un lavoro»

Pierino Manenti oggi ha 90 anni: il papa santo gli trovò un'occupazione

Enzo Biagi diceva che ci sono due tipi di raccomandazioni. Una la praticava lui stesso, quando, accogliendo un aspirante giornalista che gli arrivava in redazione, ne valutava le potenzialità e, se valente, lo raccomandava all'editore di turno (per la serie «te lo raccomando tanto è promettente»). Poi c'era la raccomandazione all'italiana e quella era tutta un'altra cosa.
Come Enzo Biagi, ad aggirare il collocatore del lavoro, per farsi collocatore di fatto, c'era anche un arcivescovo di Milano, divenuto poi papa, infine santo: Giovanni Battista Montini, il papa bresciano, Papa Paolo VI.

Leggi tutto
21
Nov
2018
Ritratto di mavi

Pd Chiari, nuovo segretario

Si è costituito il nuovo direttivo del Pd clarense. Sergio Arrigotti è il nuovo segretario del Pd Chiari con la lista a lui collegata «Insieme per il Pd di Chiari». Si è trattato quasi di un plebiscito: 92,3% dei voti. Il nuovo direttivo è composto anche da Cesare Salvetti, Elena Vavassori, Marco Salogni, Eduardo Caputo, Simonetta Marconi, Nadia Tonoli, Emidio Loschi, Gabriella Brignoli.

Leggi tutto
20
Nov
2018
Ritratto di mavi

Il cuore del paese resta un cantiere

L'assessore Nodari: «Reti colabrodo, serve tempo»

Via S. Antonio si affida a... S. Antonio. Il Comune di Castelcovati non si sbilancia sulla fine dei lavori per la centralissima via, oggetto di lavori a partire già da aprile, ma chiusa ancora oggi nonostante i lavori, di fatto, non si siano mai fermati. Ma la strada resta chiusa e il cantiere rischia di doppiare l'anno, lasciandola di fatto ancora senza transito. 
La colpa? Demis Nodari taglia corto: «Quando ti trovi a fare i conti con Telecom e altre aziende di portata nazionale ti confronti con ritardi enormi e inefficienza che mette in difficoltà le Amministrazioni e i suoi cittadini». 
La rabbia dei residenti è grande e i negozianti non lesinano in critiche che ovviamente vengono raccolte e rispettate dall'Amministrazione che tuttavia vuole chiarire le ragioni di tale ritardo. 

Leggi tutto
19
Nov
2018
Ritratto di mavi

Medici di base, dopo Galli il nulla

In dieci anni troppi sostituti per il terzo medico del paese. Utenti furiosi

Roccafranca sulle barricate per quanto riguarda l'assistenza sanitaria del medico di base. Gli utenti del servizio ormai ne hanno le tasche piene e protestano apertamente sia con lettere all'Ats, la ex Asl, sia con sfoghi sui social network. 
Il motivo? Non hanno di fatto un servizio medico adeguato e consolidato. Il dramma di questi pazienti è legato alla turnazione continua e costante che ha visto il paese trovarsi dieci anni di vuoto assistenziale. Tutto è cominciato quando se n'è andato uno dei tre «angeli custode» dell'assistenza sanitaria di base. Era il 2009 quando si spegneva a 55 anni, dopo una lunghissima lotta contro un male terribile, il dottor Luciano Galli. Un uomo che meriterebbe una strada, una piazza, uno spazio dedicato a Roccafranca, perché esempio di come si combatte la malattia, di come la si calpesti, la si ignori, senza tuttavia ignorare le cure, impedendole però di impedirle il lavoro per i pazienti anche nei giorni più difficili. 

Leggi tutto
17
Nov
2018
Ritratto di Massimiliano Magli

Malore alla ditta Salvoni

Intervenuta la Croce Verde per un 43enne

Malore alla ditta Salvoni di Roccafranca. E' accaduto questa sera, verso le 19. L'incidente è avvenuto al piano superiore della ditta, dove vivono i custodi dell'azienda della famiglia Salvoni, specializzata nella produzione di sfarinati alimentari per bestiame, derivati da cibo non utilizzato, come pane secco, brioche ecc. 
A sentirsi male, il figlio dei custodi, D.B., 43 anni. I familiari hanno notato che non rispondeva alle solleccitazioni e hanno così chiamato il 112. Sul posto la Croce Verde di Orzinuovi. Il giovane ha ripreso conoscenza poco dopo. Le sue condizioni sono al vaglio dei sanitari. Il 43enne era in visita dai genitori e non avrebbe nulla a che fare con l'attività produttiva dell'azienda. 

Leggi tutto
17
Nov
2018
Ritratto di Massimiliano Magli

Clarense ucciso dal patrigno a fucilate

Alessandro non ce l'ha fatta. La madre, Renata Pighetti, si è salvata per un soffio

E' una storia terribile quella di Alessandro Pighetti, 31 anni di Chiari. Il suo papà non è al suo fianco, perché sua mamma, Renata Pighetti, pure clarense, è una ragazza madre. La mamma è la sua unica ancora. La segue, a fine anni '90, a Folgaria, comune trentino, dove trova l'affetto di un uomo, Massimo Toller. E' l'uomo che ucciderà suo figlio. Lo ha fatto venerdì sera, alle 19.30.
(VIDEO)

Guarda il videoLeggi tutto

Pagine

Abbonamento a RSS - Il Giornale di Chiari