Il Giornale di Chiari

16
Nov
2018
Ritratto di Massimiliano Magli

Acqua pubblica, alle Acli i motivi del sì

Con Don Scalmana e Marco Apostoli

Venerdì sera, le Acli di Chiari hanno accolto un incontro pubblico sul referendum consultivo di domenica sull'acqua come bene pubblico. A illustrare le ragioni del «sì» sono intervenuti Don Gabriele Scalmana, incaricato della Pastorale del Creato della Diocesi, e Marco Apostoli, del Comitato Referendario Acqua Pubblica Brescia. «Come per ogni referendum consultivo l'indicazione degli elettori sarà importante al di là dell'affluenza – ha spiegato Apostoli – ma invitiamo tutti ad andare a votare perché significa dare una forza ulteriore al messaggio nei confronti della politica. A questo si aggiunga l'indicazione perentoria del referendum abrogativo del 2011 che aveva detto chiaramente no a un'ipotesi di gestori privati nell'acqua».
(VIDEO)

Guarda il videoLeggi tutto
12
Nov
2018
Ritratto di Massimiliano Magli

Benvenuto al prevosto Gian Maria Fattorini

La città ha accolto il nuovo monsignore

Chiari ha accolto ieri, domenica 11 novembre, il nuovo parroco, monsignor Gian Maria Fattorini. Una grande accoglienza è stata organizzata dalla città, che ha salutato il nuovo sacerdote alle 15 in piazza Martiri della Libertà. Qui è intervenuto il sindaco Massimo Vizzardi per salutare il nuovo pastore, che sostituisce il parroco uscente (ha il titolo di prevosto e monsignore a Chiari) Rosario Verzeletti.
Il programma della festa di accoglienza è stato organizzata dalla parrocchia clarense ed è stato apprezzato da centinaia di fedeli che attendevano da tempo tale insediamento. Chiari è infatti la parrocchia più grande della nostra diocesi e il prevosto ha un importante ruolo di indirizzo importante su tutta la vita, non solo religiosa, ma anche civile della comunità.
Al termine delle celebrazioni si è svolta una performance degli sbandieratori e musici di Zeveto.

Leggi tutto
07
Nov
2018
Ritratto di Massimiliano Magli

La donna scomparsa è tornata a casa

Lieto fine dopo l'angoscia di ieri

Lieto lieto fine per la scomparsa della donna di Roccafranca che martedì mattina aveva fatto perdere le proprie tracce. La donna, di origini colombiane, di circa 40 anni, è stata ritrovata ieri mattina nella propria abitazione, nel centro storico del paese. Rintracciata dai familiari, la donna è stata accompagnata all'ospedale Civile di Brescia per accertamenti sulle sue condizioni di salute. A breve dovrebbe essere dimessa. La sua scomparsa ha tenuto con il fiato sospeso un'intera comunità, che ha visto per tutta la giornata di martedì impegnati mezzi dei vigili del fuoco e pattuglie di carabinieri e Polizia locale nel tentativo di rintracciare la donna.

Leggi tutto
06
Nov
2018
Ritratto di Massimiliano Magli

Scomparsa in paese

Ricerche da ore per una colombiana di 40 anni

Si tinge di giallo il caso di una 40enne la cui scomparsa è stata denunciata ieri mattina a Roccafranca. Fino a ieri sera era ignota la sorte della signora, di origini colombiane, che sarebbe stata vista gettarsi in mezzo alla campagna lasciando una vettura guidata da un'altra persona.
(VIDEO)
Il fatto è accaduto in via Francesca Nord, all'altezza del Lago Rocca, che i pompieri di Orzinuovi hanno ispezionato per scongiurare le ipotesi peggiori.
(IMMAGINI)
Al loro fianco i carabinieri di Rudiano e la Polizia Locale.

Guarda il videoLeggi tutto
06
Nov
2018
Ritratto di Massimiliano Magli

Addio al consigliere comunale Roberta Ferrari

Si è spenta improvvisamente questa mattina

Terribile risveglio per Roccafranca che questa mattina ha perso la consigliere comunale Roberta Ferrari, 54 anni. Il paese perde una grande figura di generosità e impegno per la comunità. La donna verso le 8 è stata colpita da arresto cardiocircolatorio e non ha più ripreso conoscenza. A ritrovarla ormai priva di sensi è stata la figlia Alice, compagna di una vita, visto che della mamma era un'«ombra», tanto le era legata. Era facile vederle in paese per un caffè a parlare dei progetti sociali in cui erano entrambe impegnate.

(IMMAGINI) 

Leggi tutto
02
Nov
2018
Ritratto di mavi

Una simulazione nel Parco dell’Oglio

Due giornate per affinare le tecniche di soccorso nel Parco dell’Oglio. 
E’ accaduto il 27 e 28 ottobre ad opera del Dos (Direttore operazioni spegnimento) coordinato dal roccafranchese Dario Paneroni. Il progetto ha visto una serie di simulazioni di emergenza per quanto riguarda diversi aspetti: dall’incendio al recupero di persone, come pure iniziative per consentire l’approvvigionamento idrico in condizioni di emergenza. 
Il tutto con l’intento di garantire la tutela del territorio parchivo, anche a fronte dell’emergenza incendi che ha riguardato il parco nei giorni scorsi. 
Le operazioni hanno visto la collaborazione del Parco dell’Oglio e dei volontari di Pontoglio con la loro idrovora che ha fornito i propri mezzi in aggiunta  a quelli del gruppo antincendio. Un’occasione per tutelare ulteriormente il nostro ambiente.

Leggi tutto
30
Ott
2018
Ritratto di Massimiliano Magli

Oglio fuori a Palazzolo e Pontoglio

Roccafranca e Rudiano osservati speciali

Resta alta l'allerta per il fiume Oglio, che ieri è esondato allagando il lavatoio della Rosta, le spiagge della Castrina e l'area sotto il ponte della tangenziale, accumulando detriti e vegetazione sulla destra. Si è allagata anche la centralissima piazza Roma per problemi idraulici degli scarichi a terra. Il fiume è uscito anche a Pontoglio sul lungo fiume.
(IMMAGINI)
A Roccafranca il Chiusone continua ad accogliere una massa d'acqua imponente e furiosa. Il livello, fortunatamente senza piogge, resta pressoché identico a quello di lunedì, e pertanto si teme possa alzarsi a fronte delle acque in arrivo da altri corsi affluenti e dai nevai che si sono formati con le copiose precipitazioni delle ore scorse. Magistrato del Po e Protezione civile sono pertanto in stato di allerta e sono già stati ripetuti anche ieri diversi sopralluoghi. Il Chiusone, con l'ansa che lo precede, e la cascina Magli sono i punti di rotta più pericolosi.
(VIDEO)

Guarda il videoLeggi tutto
26
Ott
2018
Ritratto di Massimiliano Magli

Al Pronto soccorso giocava ai videogame

... e non rispondeva al telefono... Filmato dagli smartphone dei pazienti

Rischia il licenziamento o quantomeno un pesante provvedimento disciplinare il dipendente dell'azienda ospedaliera di Chiari, addetto al Pronto Soccorso, che nei giorni scorsi è stato pizzicato a trascurare il proprio lavoro per giocare al computer. A incastrarlo sono state alcune immagini girate col telefonino da alcune persone che si trovavano nella struttura ospedaliera. Secondo la ricostruzione, pressoché inconfutabile, il dipendente pubblico non avrebbe nemmeno risposto al telefono e in particolare a una chiamata, con tutta probabilità un’emergenza perchè impegnato a giocare al computer.
A girare il video sono stati alcuni utenti in settimana (per ragioni di privacy non riportiamo il giorno esatto).
Lo sgomento di chi ha assistito è cresciuto dopo che l'operatore avrebbe persino rifiutato la chiamata, riattaccando.

Leggi tutto
25
Ott
2018
Ritratto di Massimiliano Magli

L’ex municipio diventa biblioteca

A Cizzago la nuova sede del patrimonio librario

Da una stanza a un capolavoro tra i più rari della provincia. Ci sono voluti cento anni per il Comune di Comezzano-Cizzago per avere una biblioteca, non solo, un'intera villa in stile Liberty che fa invidia alle migliori biblioteche della provincia. Un progetto che è in dirittura d'arrivo e che si concluderà entro la prossima primavera, grazie a un domino di operazioni che ha consentito di liberare uno spazio magnifico per tale destinazione. Prima però bisognerebbe raccontare cosa abbia significato in tutti questi anni non avere di fatto una biblioteca. 
Nonostante il nuovo municipio, inaugurato più di dieci anni fa in piazza Europa, la biblioteca del paese non ha mai avuto il diritto di chiamarsi così, essendo ridotta a una stanza in cui erano raccolti alla bell'e meglio i libri e i piccoli tesori accumulati dall'Amministrazione comunale. 

Leggi tutto
18
Ott
2018
Ritratto di Massimiliano Magli

Calcio, travolgono giovane in moto e scappano. E' grave

Fermata una donna, si sospetta siano banditi

Pirati della strada in azione a Calcio, forse persino banditi, con investimento di un giovane. Si tratta di un 24enne che è stato travolto da un'Audi con a bordo tre persone, mentre era in sella al suo ciclomotore.

(IMMAGINI)

L'incidente è avvenuto poco prima delle 16. Non si conosce per ora se si tratti di malviventi, ma le modalità della dinamica, con la fuga di tutti e tre gli occupanti, lo fa suppore. Accertamenti in corso anche sull'auto che ha travolto il giovane in moto.
Sul posto eliambulanza e carabinieri. Il giovane è incondizioni critiche. L'incidente è avvenuto in località Mariannine. Una donna a bordo della vettura è già stata fermata. 

Leggi tutto

Pagine

Abbonamento a RSS - Il Giornale di Chiari