Il Giornale di Chiari

18
Apr
2018
Ritratto di Massimiliano Magli

La Procura della Repubblica in municipio...?

A Chiari in mattinata la visita, ma è del giudice di pace

In mattinata la Procura della Repubblica di Chiari è intervenuta con un proprio funzionario in Comune. Nelle foto l'auto della Procura parcheggiata fuori dal municipio. Il mistero è fitto. Sono in corso indagini da tempo... ma in questo caso si tratta solamente della vettura del giudice di pace. Si è infatti scoperto che la vettura era sprovvista del regolare talloncino di permesso a parcheggiare del Comune e chi la guidava ha esposto il cartellino della Procura.
(IMMAGINE)

Leggi tutto
18
Apr
2018
Ritratto di mavi

Discariche abusive, è allarme

Triangolo di rifiuti in piena campagna

E' allarme discariche abusive a Chiari. In un triangolo di alcuni ettari si è infatti scatenato l'abbandono selvaggio di rifiuti in quantità massicce, tutti provenienti dal settore dell'edilizia. 
Un gesto vergognoso e ripetuto che depone a favore di una vera e propria abitudine che preoccupa per la facilità con cui vengono abbandonate tonnellate di materiali. 
Veniamo a Chiari e al terribile triangolo interessato: sia motra via Tagliata, via Rogge e via San Genesio. I residenti l'hanno definito proprio così: «triangolo delle discariche». 

Leggi tutto
12
Apr
2018
Ritratto di Benedetta Mora

Torna SCorre l'Oglio

Appuntamento per il 22 aprile

Lo sport a tutela dell'ambiente torna a Roccafranca, con una nuova edizione di «SCorre l'Oglio». Un gioco di parole per raccontare l'amore per la podistica roccafranchese nei confronti della corsa come del parco fluviale. Sin dagli anni Settanta, infatti, un gruppo di appassionati corridori organizza eventi di volta in volta serviti ad associazioni come Avis, Aido e 118 per raccoglier fondi e diffondere la pratica dello sport. 
L'evento è in programma per il 22 aprile, con partenza alle 8.30 e arrivo in piazza Gandhi. La nuova edizione prevede quattro distinti percorsi: uno per le famiglie, con partenza alle 9.30 sui tre chilometri e tre per gli adulti sui 5, 11 e 15 chilometri.
Le iscrizioni si riceveranno sul piazzale Gandhi dalle 7.30. Saranno messi a disposizione parcheggi e docce del centro sportivo.
Informazioni al 324.6044062.

Leggi tutto
11
Apr
2018
Ritratto di Massimiliano Magli

Brebemi dona due auto alla Polizia

Consegnata in mattinata dal presidente Francesco Bettoni

Sono state consegnate oggi, da parte della Società A35 Brebemi, due autovetture alla Polizia di Stato, nello specifico al Servizio di Polizia Stradale.
La breve cerimonia (immagine allegata) è avvenuta alla presenza del Dott. Roberto Campisi Dirigente del Compartimento Polizia Stradale per la Lombardia, della D.ssa Barbara Barra Dirigente della Sezione Polizia Stradale di Brescia e di Francesco Bettoni, Presidente di Brebemi SpA, il quale ha fatto il punto sui volumi di traffico di A35, confermando il trend positivo di crescita dei transiti nel primo trimestre 2018 (cioè nei mesi immediatamente successivi all’apertura dell’interconnessione con la A4, avvenuta a metà novembre scorso) con un aumento del 30% circa rispetto allo stesso periodo del 2017 e un importate incremento del traffico “pesante”.

Leggi tutto
09
Apr
2018
Ritratto di Massimiliano Magli

Navoni ricorda Tonini, ex direttore dell'ospedale Mellini

Il ricordo del consigliere che ne è stato stretto collaboratore

A Gabriele Tonini

Leggi tutto
09
Apr
2018
Ritratto di Massimiliano Magli

Rotonde killer con i sassi in strada

Belle ma pericolose: la Provincia manda gli spazza-sassi

Belle, ma pericolose: la Provincia spende soldi per mandare gli spazza-sassi
Doveva essere un gesto urbanistico di valorizzazione della viabilità, ma si è trasformato in una beffa. E' accaduto a Roccafranca dove la Provincia ha realizzato una nuova rotonda, in località San Fermo e ne ha valorizzate altre due all'incrocio tra la provinciale 2 e via Marconi e una tra via Roccafranca e la provinciale a confine con Ludriano.
La modalità con cui ha abbellito ben tre rotonde si è trasformata in un boomerang assai costoso: la scelta di mettere grossi sassi bianchi, con un diametro importante, ha finito per rivelarsi a dir poco problematica.

Leggi tutto
04
Apr
2018
Ritratto di Massimiliano Magli

Biogas, "passano a tutte le ore"

Le proteste dei cittadini del Santellone

Residenti reporter e sul piede di guerra al Santellone di Chiari, per una battaglia che si trascina ormai da oltre dieci anni in tema di smaltimento fanghi e di biogas.
I cittadini della frazione hanno deciso di ricorrere agli smartphone per documentare cosa accade, fuori dagli orari previsti per il biogas, in un impianto della società Chiari 1.
Ora spuntano le foto ottenute da «Bresciaoggi» dai residenti del quartiere clarense, esasperati dalle continue violazioni agli accorti di conferimento liquami nel complesso per la produzione di biogas del Santellone.
Si tratta di immagini scattate il 22 marzo, in serata, quando non sarebbe ammesso nessun accesso di autobotti per liquami all'impianto.

(VIDEO) 
 

Guarda il videoLeggi tutto
03
Apr
2018
Ritratto di Massimiliano Magli

Dimessa da Chiari il giorno stesso per ictus, perde un occhio

75enne resta al Civile, increduli i sanitari per le dimissioni. Aveva le carotidi compromesse

E' finita in modo drammatico la dimissione di una 75enne dall'ospedale di Chiari, che una settimana fa veniva mandata a casa dopo circa 7 ore di permanente al Pronto Soccorso per un'ischemia cerebrale. La donna ha infatti perso la vista dell'occhio sinistro. Il caso, già segnalato da «Bresciaoggi», aveva visto la donna rientrare a casa martedì scorso con dolori lancinanti alla testa. E' rimasta a casa quel pomeriggio e il giorno successivo, perdendo ore preziosissime nel recupero dell'ictus subito. Increduli i sanitari del Civile di Brescia (reparto di neurologia) quando hanno appreso delle dimissioni della donna dall'altro ospedale.

Leggi tutto
30
Mar
2018
Ritratto di mavi

La Caalchìna e le donne della NK

A volte ci capitano tra le mani immagini  che vorremmo fermarci a osservarle per ore.
Una di queste è la cartolina che vi presentiamo in questo numero.
Probabilmente questo scatto risale alla prima metà degli anni Venti.
Possiamo identificare fino ad un certo punto via Sala. 
Fino ad un certo punto perché ci sono elementi che potrebbero tradire la nostra sicurezza visiva , come ad esempio quel palazzo a sinistra della fotografia.
Palazzo che fatichiamo a inserire nella nostra visione quotidiana tanto non siamo abituati a collocarlo nelle pertinenze della NK (infatti da lì a poco verrà abbattuto).
Questa zona è conosciuta da tutti e clarensi come "CAALCHÌNA" o Cavalchina.
Ma da dove proviene questo  famoso termine?
Voce di popolo colloca in questa zona una specie di balera o salone da ballo.

Leggi tutto
30
Mar
2018
Ritratto di mavi

Dimessa con ictus il giorno stesso

La 75enne finisce 48 ore dopo al Civile in gravi condizioni
di: 

Dimissioni dall’esito drammatico martedì, dall’ospedale di Chiari. E’ accaduto per una donna 75enne di Roccafranca, che ha raggiunto il pronto soccorso in mattinata, dopo che il marito aveva notato un principio di paralisi e difficoltà espressive tipiche dell’ischemia.
La donna è stata sottoposta a tutti i controlli del caso, ma è stata rispedita a casa in condizioni che restavano critiche e con un fortissimo mal di testa. 
Torniamo ai fatti: martedì, l’anziana signora si era svegliata con difficoltà motorie e paresi tipiche dell’ictus e il marito, ultraottantenne, pure gravemente ammalato, si è rivelato un vero eroe nel soccorrerla: non ha esitato un istante e l’ha caricata in auto portandola all’ospedale di Chiari dove ha trascorso in pronto soccorso una giornata estenuante: dalle 9 alle 16 circa è stato al fianco della sua sposa in attesa del presunto ricovero. 

Leggi tutto

Pagine

Abbonamento a RSS - Il Giornale di Chiari