Pallamano: una vivace realtà

In primavera il nuovo palazzetto
Ritratto di mavi

Quando, nel 2015, lo sport della pallamano iniziò la sua avventura a Palazzolo, il dubbio era se fosse possibile per una nuova attività sportiva poco conosciuta farsi strada tra le preferenze dei palazzolesi. 
Ora, a distanza di tre anni, la pallamano ha fatto passi da gigante: sono 100 gli atleti iscritti e 35 i dirigenti che seguono tutto il complesso dilettantistico. Si tratta di un nucleo di giovani che, con entusiasmo, partecipano ai vari campionati divisi in più categorie. 
Ci sono gli Under 9, 11 e 13 che giocano nei campionati di promozione, gli Under 15, 17 e 19 che disputano il campionato giovanile interregionale. Fiore all’occhiello societario è la formazione che gioca in serie B maschile, sfidando formazioni che vengono da Piemonte, Lombardia e Liguria. 
Le atlete femminili palazzolesi si aggregano alla Leonessa di Brescia, che in cambio concede i suoi giocatori per i tornei maschili. 
A raccontare questa bella avventura è il presidente Ermanno Gussarini, che parlando della sua “creatura” sprizza entusiasmo da tutti pori. Alle sue spalle c’è il responsabile tecnico, Riccardo Riccardi. 
Quello che colpisce di più nella squadra palazzolese è che ci sono due giocatori che, per seguire la propria passione, arrivano uno da Voghera e l’altro da Milano, sobbarcandosi praticamente 10 ore di viaggio, tra trasferimenti in macchina ed in treno, sia per le partite che per gli allenamenti. 
Andando oltre i problemi che esistono nel gestire una qualsiasi società sportiva, si può ben dire che la scommessa pallamano è stata vinta: si vede per l’entusiasmo che caratterizza l’ambiente, negli allenamenti come nelle partite. 
Ora, vicino alle scuole di via Levadello, grazie al Comune ed all’Assessorato allo Sport in primavera si costruirà un palazzetto che permetterà alle squadre di svolgere le proprie attività, dagli allenamenti alle gare con una maggiore e migliore programmazione. 
 

Vota l'articolo: 
Non ci sono voti