Ritornano i “Progetti del cuore”

Il Doblò ancora in servizio a Palazzolo
Ritratto di Massimiliano Magli

I “Progetti del Cuore” sono da anni una garanzia di sostegno a chi è in difficoltà non solo per Palazzolo, perché garantiscono gratuitamente a tutti coloro che ne hanno bisogno il servizio di trasporto nei vari enti o luoghi di cura. 
Alla presentazione del progetto erano presenti Margherita Lozio, presidente dell’associazione Cor Unum, che ha avuto a disposizione grazie a “Progetti del Cuore” un Fiat Doblò attrezzato per il servizio di trasporto, il sindaco Gabriele Zanni, l’assessore alle Pari Opportunità Nadia Valli e il responsabile Stefano Fanchini. 
Stefano Fanchini spiegando l’alto valore sociale del progetto ha sottolineato che «grazie all’esperienza delle società che sostengono questa iniziativa, siamo stati in grado di portare un importante contributo nella erogazione di servizi di mobilità gratuita a cittadini diversamente abili, con più di 400 mezzi in circolazione dal 2009 ad oggi, in centinaia di Comuni». 
Il sindaco Gabriele Zanni ha precisato che «il mezzo di trasporto viene e verrà utilizzato per far fronte alle esigenze di persone anziane o disabili residenti nel nostro Comune e nei paesi limitrofi, segnalati principalmente dall’Ufficio Servizi sociali. Il servizio di trasporto viene materialmente svolto da volontari dell’associazione Cor Unum – ha concluso il sindaco -, che è una associazione operativa da oltre 40 anni sul territorio». 
La presidente dell’associazione Cor Unum Margherita Lozio Margherita ha spiegato che «il veicolo verrà utilizzato in area Palazzolo e limitrofe. I nostri trasporti sono fatti su appuntamenti già prestabiliti che, inseriamo di settimana in settimana e ci capita anche di trasportare bambini che devono andare a scuola, con problemi di deambulazione, o nei vari ospedali per le visite necessarie. Non dobbiamo dimenticare, e lo rimarchiamo, che dal 2014 ad oggi siamo vicini agli 80mila km percorsi». 
Tra i testimonial dei “Progetti del Cuore” c’è anche la cantante ed atleta paraolimpica Annalisa Minetti.  

Vota l'articolo: 
Non ci sono voti