CORONAVIRUS

24
Mar
2020
Ritratto di mavi

La scienza svizzera scrive su invito della Fondazione Pellegrini-Forlivesi

Prof. Candinas: «Siete un esempio e un punto di riferimento»

Ho chiesto ad un mio carissimo amico, Daniel Candinas, di dirci cosa é importante che i cittadini facciano per favorire la fine del contagio, e per aiutare i nostri operatori sanitari.
Il Prof. Candinas é il Primario della Clinica Chirurgica dell’Università di Berna. Daniel è anche Vice Rettore per la Ricerca dell’Università di Berna, e siede nel Consiglio d’Amministrazione del Fondo Nazionale Svizzero per la Ricerca Scientifica. (una specie di “super" Cnr).
Daniel Candinas è uno dei maggiori responsabili della preparazione della Confederazione Elvetica, e Responsabile della Svizzera Centrale/Canton Berna, nei confronti del COVID-19.
Ha tratto spunti molto importanti per il suo lavoro da quello che sta succedendo in Lombardia, e a Chiari in particolare.
Credo che sia un messaggio importante per i cittadini italiani, per la sicurezza di tutti noi, da parte di un altro grande clinico internazionale che ama Chiari.

Guarda il videoLeggi tutto
12
Mar
2020
Ritratto di Benedetta Mora

La comunicazione di lutto agli anziani isolati: azione potenzialmente letale

Lasciate ai figli o ai parenti più prossimi il filtro delle informazioni

La situazione per il coronavirus è drammatica e lo sappiamo.
Ma in tutto questo ci sono complicazioni e implicazioni che possono innescare conseguenze ulteriori. Il nostro pensiero? Se succede qualcosa di grave a qualche nostro parente (ricovero in condizioni critiche o morte) o a un caro amico di un nostro parente anziano, non si dovrebbe dire nulla ai suoi parenti anziani o fragili, ma contattare i parenti più giovani e più prossimi dell'anziano e lasciare a loro la scelta. Specie quando vi sia la possibilità, in termini di credibilità, di temporeggiare. 
Rivelare un lutto subito è ovviamente lecito ma potrebbe avere conseguenze disastrose soprattutto per i parenti anziani, ma anche per gli amici anziani o fragili più isolati. Sembra una cosa scontata, ma in questi giorni abbiamo scoperto che siamo un tipo di animale sorprendente, nel bene come nel male. 

Leggi tutto
Abbonamento a RSS - CORONAVIRUS