Under Brescia

23
Mag
2018
Ritratto di Massimiliano Magli

Doremi Fest sbarca a Orzinuovi

Il 26 maggio e il 2 giugno all'House Dal Baffo

Il “Doremi Fest” nasce dall’esigenza di rendere sempre più protagonista la persona, il singolo elemento che, forte dei vari reality televisivi, si sente all’altezza di poter gareggiare e di poter vincere, magari di fronte ad un pubblico giudicante.
L’ebbrezza del partecipare non conosce sesso, età e classe sociale.
Studiato per essere spalmato in tre serate, prevede due semifinali ed una finale: le semifinali serviranno per scremare i cantanti che poi si affronteranno nella serata conclusiva.
Il “Doremi Fest” è l’unico festival canoro nazionale che dura un anno intero, forte delle sue 11 tappe tra Veneto (Rovigo, Padova, Venezia), Emilia Romagna (Ferrara)e da maggio, anche Lombardia!
I concorrenti saranno 20, suddivisi in 10 per semifinale. Passeranno alla finale in 12, ovvero 6 per tranche.
La giuria sarà composta da 3 elementi per semifinale, mai uguali.

Leggi tutto
14
Mag
2018
Ritratto di mavi

Il regista Bresciano Piavoli ricorda Olmi

«Eravamo amici, come lui con Rigoni Stern»

Ermanno Olmi ricordato da un collega quasi coetaneo, simile in quella scelta per la natura che canta e recita senza troppe voci e che fece la fortuna di Olmi, con «L'albero degli zoccoli». Franco Piavoli, classe 1933, regista bresciano, di Pozzolengo, ha due anni in meno del grande regista nato a Treviglio (Bergamo) e morto nella Asiago che adottò a fine anni Settanta. 
Cos'abbiamo perso con la scomparsa di Olmi? «Con lui se ne va un rappresentante della grande sensibilità registica e cinematografica italiana. Ha tradotto alla sala cinematografica e nelle case il 'quarto stato' della nostra italianità. L'attenzione per gli umili, per la civiltà contadina, per le tradizioni, per la sociologia: questo è stato Olmi per me. Ieri, ancora più che oggi, quando di crisi non se ne parlava, investire il proprio lavoro in storie di umili significava avere grande coraggio, non assecondare il capitalismo cinematografico, ma fare ricerca letteraria e sociale con la telecamera». 

Leggi tutto
13
Apr
2018
Ritratto di Massimiliano Magli

Orzinuovi, il gioco d'azzardo è un cancro

Incontro in Comune contro la droga spacciata dallo Stato: l'azzardo

Incontro a porte chiuse il 13 aprile tra alcune Amministrazioni della Bassa bresciana per discutere di un nuovo progetto contro il gioco d'azzardo. Padrone di casa il Comune di Orzinuovi il sindaco Andrea Ratti che ha chiesto la massima riservatezza agli amministratori presenti.
Da Roccafranca a Bagnolo Mella, il progetto intende porre rapide ed efficaci misure contro la ludopatia, con regolamenti che combattano questa piaga (solo a Orzinuovi in un anno sono stati 43 i milioni di euro giocati).
(IMMAGINI)
L'idea è quello di un regolamento condiviso che finisca per toccare fasce orarie di gioco, introdurre una pubblicistica tra i bar con ammonizioni più efficaci contro l'azzardo e attivare una serie di iniziative per valorizzare chi decide di togliere le proprie slot, da una riduzione di tariffe come la Tari, come una riduzione dei plateatici per chi invece continua a tenere questi mini casinò all'interno dei propri bar.

Guarda il videoLeggi tutto
13
Apr
2018
Ritratto di Massimiliano Magli

Apre vinitaly

Il nostro ricordo di Pino Ratto, uno dei professionisti dell'enologia

Dal 14 al 18 aprile si svolgerà il grande salone del vino di Vinitaly. Mi piace presentare questo evento con un ricordo, quello di Pino Ratto, scomparso nel 2014, grande vinificatore di Dolcetto che per me è stato un faro per le "enozioni" che mi ha saputo trasmettere, oltre che un amico. Pino a Vinitaly intervenne con uno stand rustico, con balle di fieno tutt'attorno e i suoi prodigiosi vini in degustazione insieme all'amico e collega Giacomo Bologna (Cantine Braida).
A lui va il mio pensiero per essere stato un grande uomo del vino, serio perché innamorato della beva di ogni sua bottiglia: serio perché preparato, serio perché d'altri tempi, che poi vuol dire non appartenere a nessun tempo.

Leggi tutto
22
Mar
2018
Ritratto di mavi

Orzivecchi dice no a Orzinuovi

Niente fusione: «ci cancellate l’identità».

Le illusioni di inghiottire l'identità di Orzivecchi sono naufragate per Orzinuovi. E' fallito, almeno per il momento, il progetto della maggioranza orceana, che ha votato a favore nell'ultimo Consiglio comunale, di fondere Orzivecchi con Orzinuovi.
In un'epoca nella quale i servizi dei paesi sono pagati dai rispettivi cittadini e non vi sono casi gravi di indebitamento, l'idea della fusione è apparsa a dir poco balzana a chi scrive.
Anche perché non è con le fusioni che si riducono i costi di gestione, ma con leggi che da anni ammettono di consorziare servizi come polizia locale, servizi sociali, economati, servizi tributi, segretari comunali.

Leggi tutto
19
Mar
2018
Ritratto di mavi

Parolacce all'arbitro e insulti da parte del Casaglia

Una pagina inqualificabile di sport

Giornata da dimenticare quella di domenica 18 marzo per il calcio Csi relativamente ai più piccini. Il campionato del Csi per gli Under 9 a Casaglia vedeva in lizza la formazione locale contro l'oratorio del Castelcovati. Si trattava di una gara decisiva per le finali provinciali: un successo o un pareggio avrebbero consentito al Castelcovati di accedere alle fasi finali del campionato, mentre il Casaglia era obbligato a vincere. 
Su un campo difficile, per la pioggia battente su un fondo in sabbia, le due squadre hanno giocato con grande agonismo, disputandosi l'accesso alle finali provinciali: il Castelcovati era a quota 20 punti e il Casaglia a 19. Era necessario dunque per quest'ultima il successo per poter ottenere il secondo posto in girone dietro al Mairano. 

Leggi tutto
02
Gen
2018
Ritratto di Massimiliano Magli

Apocalisse in autostrada

Distrutta una famiglia per l'esplosione di un camion con infiammabili

Tragedia immane in autostrada: nel pomeriggio in A21, tra Montirone e Poncarale, un camione cisterna per liquidi infiammabili è esploso causando la morte di sei persone. A rimanere coinvolti sono stati due mezzi pesanti e un'auto. Uno dei camion ha travolto la vettura, finita contro l'altro camion cisterna facendolo esplodere.
E' stata cancellata un'intera famiglia. Cinque vittime erano infatti sull'auto travolta. Morto anche l'autista che ha tamponato l'auto, letteralmente cancellata.
Una tragedia immane che cancella ogni certezza sulla presunta sicurezza raggiunta dalla viabilità su gomma. Giganteschi interrogativi anche in merito alla tenuta delle cisterne con infiammabili: dovrebbero resistere a ogni urto. Evidentemente non è così.  

Guarda il videoLeggi tutto
02
Dic
2017
Ritratto di Massimiliano Magli

La differenziata vola ma troppi cittadini sbagliano ancora

"Mettono tutto insieme in un solo sacco indifferenziato"

Barbariga Comune riciclone ma anche con qualche problema di formazione nella raccolta differenziata.
Il sindaco Giacomo Uccelli ha comunicato ieri il bilancio relativo alla nuova gestione rifiuti, avviata a giugno con l'arrivo della società Cogeme che ha preso in carico lo smaltimento separato di plastica, vetro, carta e sacco dell'indifferenziato.
L'ultimo dato registrato fa segnare un 77% complessivo di differenziata contro il 34% precedente, con un'impennata che è in linea con i trend di tutti i Comuni che rivoluzionano il proprio metodo i raccolta in questo senso.
Ma c'è di più: «Nel 2018 – spiega il sindaco – vogliamo sfondare il tetto dell'80% raggiungendo un record che rincorrevamo da tempo».

Leggi tutto
02
Dic
2017
Ritratto di Massimiliano Magli

La "iena" Toffa è fuori pericolo

Trasferita al San Raffaele, non è più in pericolo di vita

Nadia Toffa non è più in fin di vita. La conduttrice delle iene, poco prima delle 14 di ieri si era sentita male in una camera d'albergo a Trieste. Nelle corse ore è arrivato anche un aggiornamento errato di Wikipedia, poi rientrato, che la dava per deceduta. Il tutto è stato in breve tempo corretto. 38 anni, la conduttrice bresciana è stata ricoverata all'ospedale Cattinara di Trieste, dove si trovava sino a ieri sera in serie condizioni. Poi lo spostamento al San Raffaele di Milano. 
La notizia ha destato una grande impressione, proprio per la simpatia e la giovane età della conduttrice di servizi a Mediaset.
L'incidente è avvenuto in un albergo di via Oriani.
La sua lotta per la vita è nel reparto di terapia intensiva. Prognosi riservata. Il malore sarebbe avvenuto nella hall dell'hotel Victoria.
La Toffa aveva lavorato in settimana a un servizio sull'anoressia, trasmesso da Mediaset il 28 novembre. 

Leggi tutto
30
Nov
2017
Ritratto di Massimiliano Magli

La Camusso a Brescia sulle pensioni

Il 30 novembre in Camera di Commercio

Pensioni: giovedì 30 novembre assemblea pubblica con Susanna Camusso a Brescia, sabato 2 dicembre la manifestazione a Torino

Leggi tutto

Pagine

Abbonamento a RSS - Under Brescia