Under Brescia

05
Dic
2018
Ritratto di Massimiliano Magli

L'ode a Soncino: Libri&Giornali nella top five di Google Discover

Concedeteci un prosit agli oltre 50 mila lettori di un solo racconto

Non c'era cronaca nera, non c'erano deliri sulla politica con alzo zero, non c'erano previsioni inventate sulla prossima glaciazione o sul disgelo. Sul nostro sito nelle ultime ore c'era una storia di famiglia legata a Soncino... L'ho firmata io e senza falsa modestia posso dire che, per brutta che fosse, abbiamo raccolto in 16 ore 53 mila lettori per quella sola carezza a Soncino... Al punto che Google Discover l'ha collocata nella rassegna degli articoli di oggi al terzo posto... 

Leggi tutto
05
Dic
2018
Ritratto di Massimiliano Magli

Soncino, nello specchietto retrovisore

Avevo nello specchietto retrovisore l'immagine del castello di Soncino... Me lo lasciavo alle spalle mentre guidavo un'Audi 80 (figlia degli anni 80) e mio padre non sapeva, ma aveva in me - ora lo capisco, solo ora mentre allora pensavo di essere un furfante - tutta la fiducia e l'amore per un figlio che considerava grande e responsabile... Pur sapendo che in tutta quella grandezza e responsabilità potevano crescere tanti imprevisti opposti...
E in fondo mi è sempre andata bene, nonostante gli imprevisti. E con gran culo. Le mie fughe da casa - con una incoscienza, in realtà, da paura, perché guidare un'auto a 20 anni era ed è una follia, perché è follia vivere le nostre strade - erano davvero «brave» come si intende brava la vita di chi esplora...
E Soncino, dunque, Soncino...

Leggi tutto
29
Nov
2018
Ritratto di Massimiliano Magli

Morte improvvisa per il giornalista Edmondo Bertussi

Un infarto lo ha stroncato ieri

Si è spento improvvisamente ieri mattina Edmondo Bertussi, collega di Bresciaoggi, e storico cronista della Valtrompia. Si è spento ieri facendo il suo lavoro: aveva appena concluso una conferenza stampa, quando, uscendo, si è accasciato e non ha più ripreso conoscenza, a causa di un arresto cardiocircolatorio. Edmondo era una persona meticolosa e molto legata al suo territorio. Lo avevo conosciuto 18 anni fa quando veniva in redazione a Bresciaoggi o quando ci sentivamo al telefono per le notizie dalla Valtrompia. Era un'anima buona, molto orgogliosa del suo territorio. Un passato da bancario alle spalle e da sempre la passione per la cronaca. Lo conobbi di persona più volte. Era innamorato del caso di Silvio Mondinelli, che mi propose per una pubblicazione a libro.

Leggi tutto
28
Nov
2018
Ritratto di Massimiliano Magli

Aveva un arsenale da guerra in casa

Arrestato un 69 enne con cannoni e mitra

Venti pistole, due mitragliatori, un lanciarazzi, un cannone anticarro, ma il bollettino di guerra prevede anche cinquemila munizioni e anche polvere da sparo.
A questo si aggiungono 50 pezzi come coltelli, baionette e sciabole. In un fienile a Montichiari un 69enne deteneva tutto questo illegalmente.
I carabinieri lo hanno portato in carcere e questa mattina si è presentato al Gip per l'interrogatorio di convalida del fermo. Dovrà spiegare come sia riuscito a ottenere tante armi da guerra senza alcun permesso.
Il sospetto è che vi sia un commercio sottobanco di armi da guerra, anche se l'uomo si è definito un collezionista.
Il sostituto procuratore Ambrogio Cassiani nelle scorse settimane aveva già arrestato due residenti della Vallecamonica e uno del Novarese implicati nel traffico di armi da guerra ricondizionate e funzionanti.

Leggi tutto
24
Nov
2018
Ritratto di Massimiliano Magli

A Gambara nuovo maresciallo dei carabinieri

Forcella ha sgominato un gruppo di spacciatori

Da pochi giorni il Maresciallo Ordinario Marco Forcella, nato a Manerbio (BS) classe ‘78 ha assunto il Comando della Stazione Carabinieri di Gambara. Arruolato quale Carabiniere nel 2000, ha prestato servizio presso le Stazioni di Rudiano (BS), Scorzè (VE) e Bagnolo Mella (BS). Transitato mediante concorso nel ruolo Marescialli, nel 2014 è stato destinato alla Stazione di Pralboino. Durante la carriera militare ha ricevuto due Encomi Semplici: nel 2009 per aver tratto in salvo dalle fiamme due anziani rimasti intrappolati all’interno della loro abitazione e nel 2016 per aver partecipato a un'operazione che consentiva di far smantellare un'associazione a delinquere dedita allo spaccio di sostanze stupefacenti, con l’arresto di 24 persone e il sequestro di oltre 5 kg di cocaina.

 

Leggi tutto
22
Nov
2018
Ritratto di mavi

I Carabinieri celebrano la Virgo Fidelis

Nella chiesa di Santa Maria in Calchera

La mattina di mercoledì 21 novembre, nella chiesa di Santa Maria in Calchera, sita nell’omonima piazza cittadina, alla presenza delle Autorità civili e militari di Brescia, è stata celebrata la ricorrenza della Virgo Fidelis, patrona dell’Arma dei Carabinieri. Il comandante provinciale, il Colonnello Luciano Magrini, dal pulpito della chiesa, gremita in ogni ordine di posto, ha precisato che, sotto questo nome, a partire dall’11 novembre 1949, la Vergine Maria è divenuta Patrona dell’Arma dei Carabinieri. Quel giorno, accogliendo il voto unanime dei cappellani militari dell’Arma e dell’Ordinario Militare, Papa Pio XII promulgò un apposito Breve Apostolico. 
La ricorrenza della Patrona venne fissata dallo stesso Pontefice il 21 del mese di novembre, giorno in cui cade la Presentazione di Maria Vergine al Tempio. Il titolo di Virgo Fidelis era stato sollecitato in relazione al motto araldico dell’Arma, che è “Fedele nei secoli”. 

Leggi tutto
16
Nov
2018
Ritratto di mavi

Ginnastica artistica, le bresciane brillano a Cesenatico

Ancora grandi risultati per le nostre atlete

Le atlete bresciane si sono confermate ancora una volta tra le principali protagoniste del Campionato Nazionale Aics di ginnastica artistica che si è concluso domenica 4 novembre al “Palatenda Oasi” di Cesenatico. La spedizione della nostra provincia, composta dalle promettenti portacolori di Dafne, Gym Team Azzurra, Jump & Fly, Movida, Capriolese, Collebeato e Ghedi, ha saputo centrare risultati importanti e di indubbio prestigio sia nel Primo che nel Secondo Grado. Nonostante la presenza in terra romagnola delle migliori ginnaste del panorama italiano, ben decise a dare il massimo nella prestigiosa competizione tricolore, è così maturato un ricco bottino di medaglie (tra oro, argento e bronzo) in tutte le categorie che ha ribadito nel modo più bello le qualità delle nostre ginnaste e l’elevata caratura del movimento ginnico targato Brescia, confermandolo con pieno merito ai vertici in Italia.  

Leggi tutto
14
Nov
2018
Ritratto di Massimiliano Magli

Raccolta olive in nero: 47 mila euro di multa

Carabinieri in azione a Desenzano

Il Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Brescia in collaborazione con l’Arma Territoriale delle Compagnia Carabinieri di Salò, Desenzano, dall’inizio di ottobre ad oggi ha effettuato oltre 28 ispezioni nei confronti di aziende della provincia di Brescia, ponendo maggior attenzione al contrasto del fenomeno del “caporalato” soprattutto verificando la regolare assunzione della mano d’opera impiegata nella raccolta dell’uva e, nelle ultime settimane, delle olive.

Leggi tutto
13
Nov
2018
Ritratto di Massimiliano Magli

Folgorato mentre pota i pini

Operaio in fin di vita

Tragedia in via Tirandi a Brescia questa mattina. Per lavori di potatura ad alcuni pini, un operaio è rimasto folgorato per aver toccato con il cestello elevatore i cavi dell'alta tensione. E' accaduto verso le 10. L'uomo è rimasto in fin di vita per alcuni minuti sul cestello dell'elevatore che aveva preso fiamme. Sul posto sono intervenuti i sanitari del Civile di Brescia. L'uomo, 40enne, ha riportato ustioni di primo e secondo grado a buona parte del corpo.
L'uomo, che non ha mai perso conoscenza, rischia la vita.

Leggi tutto
17
Ott
2018
Ritratto di Massimiliano Magli

“The floating rùt” ad Orzi

Una passerella di spazzatura per denunciare l’imbecillità dell’abbandono selvaggio

Una passerella di 150 metri è stata posta domenica 23 settembre nel bel mezzo di uno dei luoghi simbolo di Orzinuovi, la storica Piazza Vittorio Emanuele, con sopra la tonnellata di rifiuti che durante il pomeriggio di sabato tanti cittadini avevano raccolto ripulendo via Cesarina, la strada che conduce al cimitero, la zona industriale e la sponda dell’Oglio. 
Il lavoro dei volontari, almeno una cinquantina, ha permesso di liberare queste zone cittadine, per la loro posizione le più sfruttate dai “furbetti dell’abbandono”, da immondizia di ogni tipo, dalle bottiglie di plastica alle lattine, dai tappetti e dai telai di poltrone alle batterie delle auto, una panca da palestra e pneumatici di automobili. In tutto 60 sacchi di immondizia adagiati sulla passerella, con cartelli che riportavano lo slogan ”Se riconosci qualcosa di tuo, portalo a casa”. 

Leggi tutto

Pagine

Abbonamento a RSS - Under Brescia