Il Giornale di Iseo e del Sebino

20
Feb
2016
Ritratto di Giusi

Undicesima Sfida del Salame Bresciano – Palio del Sebino

Domenica 28 febbraio dieci Comuni del Sebino presenteranno una selezione dei loro salami per stabilire il migliore della riviera.
La locandina dell'evento

L'evento è organizzato da Andrea Chiari, presidente del Vespa Club Sebino e titolare del Bar La Caffetteria di Via Mazzini 67 in collaborazione con l'Amministrazione Comunale di Sale Marasino, l'Associazione Campagna Amica e l'Azienda Agricola Leonardo, con il patrocinio dei comuni di Pisogne, Zone, Marone, Sale Marasino, Sulzano, Monte Isola, Iseo, Paratico, Provaglio d'Iseo e Rodengo Saiano, di Regione Lombardia e della trasmissione televisiva Melaverde - programma dedicato ad agricoltura, ambiente e tradizioni condotto da Edoardo Raspelli ed Ellen Hidding - in onda tutte le domeniche alle 12 su Canale 5.
Domenica 28 febbraio alle ore 14 la giuria formata dai sindaci dei comuni partecipanti presieduta da Fabio Rolfi - Consigliere Regionale di Regione Lombardia - e coordinata dai due esperti norcini Giuseppe Cristinelli di Sale Marasino e Pietro Zatti di Iseo, deciderà quale sarà l'insaccato vincitore.

Leggi tutto
03
Feb
2016
Ritratto di Redazione

I Giorni della merla a Iseo

La fotografia, che emoziona nell'osservarla, è da conservare  tra i ricordi di eventi oggi dimenticati : la piazza Garibaldi di Iseo sotto la neve in veste invernale nei giorni della "merla", per la credenza popolare i più freddi tre ultimi di gennaio, in attesa dell'ultimo freddo di febbraio.
E' una immagine rara degli anni '70 del novecento, con Garibaldi visto da retro, con la testa e le spalle ammantate di neve e tutto lo spazio all'intorno occupato da automobili in parcheggio, alcune fin sotto il portico antistante la farmacia.
La proprietà dell'auto rendeva orgogliosi gli italiani, che non si scandalizzavano se un monumento fosse declassato a rotonda del traffico, in difficoltà per la neve sempre prevedibile nei giorni della "merla".
E' di quest'ultima che stiamo parlando, poichè la pioggia, la neve ed il freddo sono ormai il passato non solo ad Iseo, ma sul monte Guglielmo, fino a Ponte di Legno, ai piedi dell'Adamello.

Leggi tutto
11
Gen
2016
Ritratto di Giusi

La perla del Sebino acquisisce lo status di Isola Minore Lacustre

Unica isola lacustre al mondo insieme alle 35 isole marittime italiane a godere del “Fondo di Sviluppo delle Isole Minori”
Panoramica di Monte Isola

Il 2016 sarà un anno senza precedenti per Monte Isola, diventata la prima isola minore lacustre con pieno diritto ad accedere al Fondo di Sviluppo delle Isole Minori finora ad appannaggio solamente delle 35 isole minori marittime italiane: Tremiti, Egadi, Eolie, Pelagie, Sulcitane, Partenopee, Toscane, le isole del Mar Ligure e del Nord della Sardegna, Pantelleria, Ustica, Salina e l'Arcipelago Porto Venere.

Leggi tutto
09
Gen
2016
Ritratto di Giusi

Giovane Isola presenta il romanzo "In tre mesi mi hai ucciso"

La trama è ambientata sul lago d'Iseo e Monte Isola
La copertina del libro

L’Associazione Culturale “Giovane Isola” ha inaugurato il 2016, domenica 3 gennaio, con la presentazione del libro In tre mesi mi hai ucciso, primo romanzo creato dalla penna di Diego Trapassi, giornalista locale e volto tv, edito da A. Car Edizioni.

Leggi tutto
07
Gen
2016
Ritratto di Giusi

"Il Mio Presepe" montisolano

Il concorso “Il Mio Presepe” organizzato dall'Associazione Giovane Isola alla sua prima edizione ha raccolto un gran numero di partecipanti ed è stato accolto con grande entusiasmo dalla popolazione. Competizione a scopo educativo con l’intenzione di promuovere e conservare la tradizione del presepe, ha coinvolto i singoli cittadini e in primo luogo le giovani generazioni delle scuole primarie e secondarie che hanno dato sfogo alla fantasia nelle fasi di ideazione e realizzazione delle scene della Nativià di Cristo.

Leggi tutto
28
Dic
2015
Ritratto di Deborah

Commercio... di anime

Angoscia e apoteosi del denaro che umilia

P.g.t. comunale: primo grande tremore: scelte senza disegno avvenire né umano né politico: a che tutto ciò? 
È opinione diffusa che nella ripetuta apertura e chiusura delle piccole attività economiche per molta parte incida la professionalità e l’esperienza del conduttore. Allestire, operare, vendere non è per molti e non esperti che forse per mancanza di un lavoro si buttano nell’autonomia. L’autonomia potrebbe avere una punta di anarchico veleno – mors tua vita mea - : la speranza nella cassa, con la sfuggente previsione delle entrate.
Angoscia. L’apoteosi mastodonte Esselunga al contermine. La politica è stata esautorata dagli oneri di urbanizzazione: oneri per feconde entrate. E le Persone? Intanto al Centro Torbiere dirimpetto per respirare il difficile futuro con molte delle serrande già prima chiuse e grossa fetta di clienti intruppati di fronte alla lunga esse, come pure i clienti dei bar là trasferiti e l’angoscia visibile.  

Leggi tutto
22
Dic
2015
Ritratto di Deborah

Percorso per ciechi senza scritte

La Schiribilla suggerisce migliorie all’ente delle Torbiere

La torbiera del Sebino è una splendida zona umida di cui tutta la Franciacorta e il Sebino vanno giustamente fieri. E c’è chi come la Schiribilla, associazione ambientalista di Corte Franca la vorrebbe ancora più accogliente, ecco allora che il sodalizio lancia al dibattito pubblico alcune riflessioni. “Nella primavera del 2012  fu inaugurato vicino al centro accoglienza visitatori delle Torbiere un tratto di percorso fruibile da tutti, disabili e non vedenti, realizzato con 99mila euro finanziati dalla Regione. Purtroppo dobbiamo rilevare che i due manufatti impiantati con pannelli in braille non sono fruibili: quello posto sul percorso verso la torretta di osservazione è privo delle mappe tattili, mentre l’altro, collocato sul sentiero di accesso al Centro, oltre a non essere segnalato e in posizione molto disturbata dai rumori della tangenziale, è in stato di abbandono con le tavolette sporche.

Leggi tutto
22
Dic
2015
Ritratto di Deborah

La Cristina del Grande Fratello

... e l’amore per la sua città

E' stata la pantera del Grande Fratello nel lontanissimo 2000. E dico lontanissimo perché 15 anni, a confronto di quanto è peggiorato questo format negli anni, paiono almeno il doppio. Se poi si considera che il Grande Fratello aveva un «fratellone» maggiore che era nato nel 1995 con il format «Davvero» e che era splendido in fatto di genuinità, quegli anni appaiono ancora di più.
A chi ci riferiamo? A Cristina Plevani, iseana doc, che ha portato a Iseo le telecamere di tutta Italia con la prima edizione di quel format.
Oggi la curiosità è tanta rispetto alla sua figura, tuttavia più schiva rispetto al passato ma non sui social, dove ha attivo un profilo con migliaia di seguaci. Un approdo docile dopo anni trascorsi in tv anche a seguito della trasmissione Mediaset, ma non inosservato.
Quello che emerge è il profilo di una donna ormai matura, single e un po' nostalgica, ma anche molto maturata, come gli anni impongono.

Leggi tutto
22
Dic
2015
Ritratto di Deborah

In sella ai giganti di casa

Gli Amici del Ciclismo di Provezze

Amici del ciclismo di Provezze di Provaglio d'Iseo a simposio per l’annuale raduno sociale di fine anno, impreziosita dalla presenza dei quattro professionisti della Franciacorta: Alessandro Tonelli di Bornato neo professionista e portacolori della società Bardiani, Matteo Bono di Ome con esperienza decennale con la squadra “Pro tour Lampre”, poi i due provagliesi Nicolas Marini neopro alla Nippo Fantini, e Mattia Gavazzi in forza alla Amore & Vita - Selle SMP .“Li abbiamo voluti invitare alla presenza del Sindaco Marco Simonini – chiosano i promotori dell’iniziativa a nome dell’associazione Amici del ciclismo -  anche perché nessuno si è accorto che i nostri. conterranei hanno portato in alto il nome di Provaglio d’Iseo anche in Cina. Per tornare al nostro  gruppo quest'anno abbiamo raggiunto il 25° di attiva'. Traguardo ragguardevole considerando le difficoltà di tute le associazioni, in modo particolare nelle piccole realtà come la nostra.

Leggi tutto
22
Dic
2015
Ritratto di Deborah

E’ arrivato Don Giovanni

Il sacerdote già apprezzato dalla comunità

A Provaglio d'Iseo per il suo modo di fare e per l’impegno già profuso in questi pochi giorni, il nuovo parroco responsabile delle parrocchie di Provaglio capoluogo e anche di quelle delle Frazioni di Provezze e Fantecolo già è entrato nelle simpatie della gente.
Il neo pastore nei giorni scorsi ha fatto il suo ingresso ufficiale nella parrocchiale di Provaglio d'Iseo dei ss Pietro e Paolo e in quella provezzese dedicata a san Filastrio.
Don Giovanni Gritti, classe  1957  già vice cooperatore a  Verolanuova (1983-2002) e  parroco di Coccaglio dal 2002  ha saputo coagulare l’attenzione dei parrocchiani provagliesi con un fare schietto e dinamico.
“Con volontà e fiducia – scrive don Giovanni in una lettera aperta ai parrocchiani pubblicata sul giornaletto della parrocchia -   mi accingo a   diventare  vostro fratello, sarò un pastore  buono  educatore e guida che nulla impone dall’alto   e nulla si fa imporre.

Leggi tutto

Pagine

Abbonamento a RSS - Il Giornale di Iseo e del Sebino