Il Giornale di Rovato

05
Gen
2018
Ritratto di mavi

A scuola sui carri bestiame

Nel 1947 mi iscrissi al primo anno dell’I.T.I.S. di Brescia. A quel tempo questo Istituto Superiore era popolarmente conosciuto come “Scuola Moretto” che, in realtà, questo era il nome della più antica Scuola serale di disegno intestata al grande pittore del Cinquecento nato a Rovato. Entrambe le Scuole avevano sede nello stesso edificio (ex Convento di Suore) situato in fondo a Via Santa Chiara, dietro la Chiesa di San Faustino ai piedi del Castello. Attualmente l’I.T.I.S. ha cambiato sede e nome. Ora si chiama “Castelli”. Di studenti rovatesi, all’I.T.I.S., eravamo solo in quattro: uno al terzo anno, due al secondo e uno (il sottoscritto) al primo. Era una Scuola molto dura e selettiva. Solo in due arrivammo a finire la 5a classe e ottenere il diploma. L’orario era di 8 ore al giorno, dal lunedì al venerdì, più 4 ore il sabato. I pomeriggi erano dedicati a lavori e esperienze di laboratorio.

Leggi tutto
30
Dic
2017
Ritratto di Massimiliano Magli

Addio a Gualtiero Marchesi patron dell'Albereta di Erbusco

Il bilancio della vita col millimetro dei giorni utili

Se fosse per me direi che è un gran fortunato, perché è nato nell'anno di mio padre (1930) e se n'è andato dopo aver cucinato alla grande e raccontato per una vita. Mio padre se n'è andato nel 2009, anche lui raccontava e leggeva, amava la cucina a modo suo, ma non ce l'ha fatta a campare di più e, se fosse sopravvissuto, avrei avuto l'egoistica fortuna di vederlo amare i miei tre figli. Non ne ha visto nemmeno uno, salvo accarezzare su mio invito scaramantico la pancia che custodiva il mio primogenito quando era nell'ospedale da cui non se n'è più andato.

Ci sono circa dieci anni di vita in più tra mio padre Faustino e Gualtiero Marchesi. Direte giustamente che tra 78 anni e mezzo e 87 anni dello chef (che amava definirsi oste) fa poca differenza. E invece no: mio padre mi ha avuto quando il mondo lo voleva scapolo, a 45 anni, mettendo al mondo tre anni dopo una terza figlia (visto che io e mio fratello siamo gemelli).

Leggi tutto
22
Dic
2017
Ritratto di Massimiliano Magli

Sulla Bonfadina il Pd accusa

"Nessun recupero urbanistico"

Caro Direttore,
                a nome dei gruppi consigliari "PD Rovato" e "Rovato Civica" interveniamo sul tema Bonfadina.
Alla faccia del "recupero ad uso naturalistico ricreativo da concordarsi con l'amministrazione comunale" previsto dal Piano Cave Provinciale il bacino estrattivo della cava Bonfadina torna ad essere interessato da due richieste da parte del privato:
1) Lo spostamento di impianti di betonaggio e trattamento inerti da un bacino di Castegnato nel lotto a ridosso della frazione di Lodetto
2) L'insediamento di un imponente impianto di trattamento rifiuti su un lotto in territorio di Cazzago S.M.
Serio il rischio che il privato chieda anche importanti volumetrie estrattive nel redigendo nuovo piano cave. 

Leggi tutto
18
Dic
2017
Ritratto di Massimiliano Magli

Una rovatese racconta la violenza sulle donne

"Fidati di me" di Jessica Verzeletti

Abbiamo incontrato una giovane autrice, Jessica Verzeletti, nativa di Rovato e attualmente residente a Sarnico per farle alcune domande in merito al suo ultimo libro. «Fidati di me». 
E’ il tuo primo libro?
No. Il mio primo esordio è un romanzo fantasy pubblicato con la casa editrice Lettere animate Edizioni: «Lucifer e i cavalieri della Luce». Quesa volta invece ho realizzato il mio primo romanzo che amo definire, a dispetto del contenuto, romantico, proprio per il suo tema principale: la violenza sulle donne. Questo tema è stato molto sentito nella città di Rovato tanto che vi è stato dedicato anche un evento. Il titolo del libro è «Fidati di Me», edito Collana Floreale di PubMe srl.
Da quanto tempo scrivi?
Dunque, se devo fare un calcolo preciso da quando ho iniziato a scrivere storie, direi circa dieci anni e poco più.
Come è nata questa passione?

Leggi tutto
14
Dic
2017
Ritratto di mavi

Rugby Rovato: la strada presa è quella giusta

Contemporaneamente ai test match della Nazionale, novembre ha visto la Serie C osservare un lungo periodo di sosta che consentito anche al Rugby Rovato una settimana di riposo prima di riprendere la preparazione in vista delle ultime partite della prima fase, quella che conferisce tre posti per la poule promozione. L'obiettivo minimo della stagione, come l'avevano definito i tecnici Daniele Porrino e Alberto Bergamo, è già stato raggiunto e questo permette di stilare un primo bilancio.

Quello passato è stato un periodo di assestamento, necessario sia per valutare tutti i giocatori e le diverse possibilità per ogni ruolo, sia per assimilare la mole di lavoro svolto e trovare il miglior affiatamento sul campo. Ciò spiega il continuo ricorso al principio del turnover al fine di dare spazio a tutti e sostenere la crescita omogenea del gruppo.

Leggi tutto
03
Nov
2017
Ritratto di mavi

A 31 anni è tra i chirurghi più promettenti

Maria Camilla Zotti ha vinto il premio lombardo di chirurgia

C'è un grande talento medico a Castrezzato. Si chiama Maria Camilla Zotti e promette bene in ambito chirurgico. 
A dirlo sono il suo curriculum e il premio conquistato nei giorni scorsi, quando la Società Lombarda di Chirurgia l'ha insignita del primo posto al concorso delle scuole di specialità.
Maria Camilla, classe 1986, dopo il liceo bresciano Arici, si è iscritta a Medicina e ha poi conseguito la specializzazione in chirurgia, concludendo il suo corso con una tesi sulla chirurgia di salvataggio di pazienti ad alto rischio chirurgico per tumori esofagei avanzati e quindi non più trattabili con chemioterapia e radioterapia. 
Frequenta Medicina all'università Vita Salute del San Raffaele di Milano. 
Qui si è laureata con un'altra tesi decisamente impegnativa: il trapianto di pancreas. 

Leggi tutto
06
Ott
2017
Ritratto di mavi

Ferretti per la Catalogna

C’era anche il consigliere comunale di Castrezzato Bruno Ferretti in Catalogna il 30 settembre e l’1 ottobre in occasione del voto a favore dell'indipendenza catalana. 
Ci è andato di persona in auto per una due giorni presso amici, con cui sostenere la causa catalana. Da sempre indipendentista, Ferretti è animatore di dibattivi culturali significativi anche nella nostra provincia, con il circolo che ha fondato e intitolato a Carlo Cattaneo. 
Nella foto scattata da Ferretti un catalano protesta contro il regime di Madrid.

Leggi tutto
07
Ago
2017
Ritratto di mavi

Il ponte pedonale si farà

Opera da mezzo milione di euro

Oltre un anno fa, in un articolo dal titolo “Lo voglio fare. 

E lo farò” del bollettino comunale “Il Leone”, il sindaco Tiziano Belotti aveva rilanciato con forza il progetto di un collegamento aereo tra il vecchio castello di Rovato e la zona degli Spalti, che consentisse di scavallare con un ponte pedonale le antiche mura della città per giungere sugli spalti fuori la città. 

Un progetto che pareva una boutade, ma a cui il sindaco e la sua Giunta hanno continuato a lavorare tanto che due mesi fa, ancora sul bollettino comunale, veniva comunicato che «il progetto del Ponte sugli Spalti è stato depositato circa un mese fa presso gli uffici della soprintendenza di Brescia, per la necessaria definitiva approvazione. 

Una volta approvato, dovrà essere realizzato il progetto esecutivo col relativo quadro economico e dovranno essere reperite le risorse per la sua realizzazione, che potrà vedersi presumibilmente non prima del prossimo anno».

Leggi tutto
18
Lug
2017
Ritratto di Massimiliano Magli

La cittadinanza ai figli di immigrati?

L'Acli dice sì, noi non siamo d'accordo con un Governo che disprezza in primis controlli e italiani

Caro Direttore,

Leggi tutto
04
Lug
2017
Ritratto di mavi

Consiglio di Stato nega sospensiva

Addio al progetto di recupero dell’area?

Una pietra tombale sul sogno di trasformare l’area della Macogna in un’oasi socio-naturalistica, scongiurando definitivamente il pericolo discarica e restituendo ai cittadini un ambiente recuperato e liberato dai veleni. Questo potrebbe essere l’effetto del pronunciamento del Consiglio di Stato sui due ricorsi separati che erano stati presentati dai Comuni di Cazzago, Berlingo, Rovato e Travagliato, nei quali si chiedeva la sospensione del provvedimento di triplicamento dell’eluato, di fatto l’ampliamento della gamma di rifiuti conferibili nell’area, concesso dalla Provincia nell’ottobre del 2016. I Comuni avevano presentato una doppia richiesta di sospensiva al Tar di Brescia, Cazzago aveva ricorso contro il provvedimento da solo, ma i giudici avevano bocciato la richiesta.

Leggi tutto

Pagine

Abbonamento a RSS - Il Giornale di Rovato