Costruire qualità per vivere meglio: Ance Brescia rilancia su nuove opportunità

Sabato 29 maggio appuntamento con l'Assemblea generale dell'Associazione di via Foscolo
Ritratto di Benedetta Mora

“Il Covid ci ha tenuti per oltre un anno forzatamente imprigionati e ci ha costretti a rivedere il nostro sistema casa, la nostra vita e il nostro lavoro. Cambiamenti che hanno prodotto anche dei rimbalzi positivi per il nostro settore. Nel recente periodo il mercato immobiliare ha registrato un significativo dinamismo – in parte per effetto di provvedimenti fiscali, Superbonus in testa – che rincuora e fa ben sperare per il rilancio del settore e più in generale del Paese". Sin da uno dei passaggi iniziali di maggior rilievo della sua relazione all’Assemblea generale dell’Associazione dei Costruttori edili bresciani, il presidente di Ance Brescia, l’ingegner Massimo Angelo Deldossi, invita a guardare con realismo alla situazione, in un momento che a suo dire: “resta difficile, carico di difficoltà ma allo stesso tempo, ricco di opportunità”, cogliendo per l’appunto gli aspetti positivi che il post pandemia prospetta per la filiera bresciana delle costruzioni. “Sta a noi saperle cavalcare ed essere capaci di cogliere le occasioni che si aprono nell’immediato. Diversamente rischieremmo di compromettere il futuro dell’edilizia con ripercussioni sull’intero sistema Italia”, afferma convinto il leader dei Costruttori edili bresciani. Come consuetudine, l’Assemblea dell’Ance, in calendario sabato 29 maggio, diviene anche un utile momento per definire lo stato dell’arte del settore, oggi più che mai centrale per la ripresa economica e sociale del Paese. A tal proposito le indicazioni anticipate dal presidente Deldossi sono improntate a un futuro immediato, caratterizzato da molte opportunità per il settore del costruito. Gli anni che si prospettano dal 2021 in poi sono infatti anni di ricostruzione e rinascita. I messaggi provenienti dalle istituzioni sono chiari e debbono essere utilizzati appieno per un migliore futuro delle nostre imprese. Per il presidente di Ance Brescia, i costruttori sanno ricoprire un ruolo fondamentale in questo scenario e sono consapevoli di poter contribuire a riparare i tanti, troppi guasti, che indeboliscono economia e società, e permettere la ripresa.

 

 

Vota l'articolo: 
Average: 5 (1 vote)