Il Giornale di Palazzolo s/O

02
Nov
2021
Ritratto di roberto parolari

La Rete di Daphne contro la violenza di genere

Il 25 novembre la vendita online delle opere del progetto “B_asta violenza sulle donne”

“B_asta violenza sulle donne” è l’iniziativa di sensibilizzazione al tema del contrasto della violenza di genere lanciata nelle settimane scorse della Rete di Daphne. Un’iniziativa che ha unito le realtà dei quattro sportelli dell’associazione, centro antiviolenza dell’ovest bresciano, che si trovano a Palazzolo, Iseo, Chiari e Orzinuovi e ha visto anche la partecipazione dell’associazione il Cerchio delle donne e l’Acli di Rovato.
Rete di Daphne, in collaborazione con Rete Antiviolenza ARIA, da anni opera sul territorio per fornire ascolto e sostegno alle donne che desiderano uscire da situazioni di violenza fisica, sessuale, economica e psicologica. A questo proposito volontarie e professioniste (assistenti sociali, psicologhe, avvocate) lavorano fianco a fianco con un unico obiettivo: far sì che queste donne possano trovare la strada per uscire dalla violenza.

Leggi tutto
26
Ott
2021
Ritratto di mavi

Inaugurata la Guarnigione del castello

Allestita al suo interno la mostra “Ricordi a colori”

Ci sono voluti due anni per riportare al suo antico splendore la bellissima Guarnigione all’interno del castello che è stata inaugurata sabato 2 ottobre, con diversi cittadini che hanno assistito all’evento e hanno potuto visitare la mostra dedicati ai pittori palazzolesi scomparsi allestita al suo interno. 
Una bella iniziativa organizzata dal CACP (Centro Artistico Culturale Palazzolese). 
L’opera di recupero della Guarnigione è costata 550mila euro di fondi comunali e un complesso progetto approvato dalla Sovrintendenza. Durante la cerimonia di inaugurazione, all’interno delle sale, è stata scoperta una targa in ricordo della signora Giuliana Volpini Kupfer che era la presidentessa del CACP. Oggi il ruolo è ricoperto dal figlio Nicola Kupfer. 

Leggi tutto
20
Set
2021
Ritratto di mavi

“Il Tempo Ritrovato”, raccolta di memorie

Verrà presentato il 3 ottobre il libro che raccoglie 16 interviste ad ultra-ottantacinquenni

L’Associazione Pensionati di Palazzolo presenterà domenica 3 ottobre alle ore 10 presso il parco di Villa Kupfer (sotto il portico adiacente al bar) il libro “Il Tempo Ritrovato” – raccolta di memorie individuali del Novecento palazzolese”. 
Si tratta del resoconto di 16 lunghe interviste ad altrettanti ultra-ottantacinquenni, corredato da una serie di approfondimenti storici che i racconti degli intervistati hanno sollecitato. 
Il progetto, ideato dal Presidente dell’Associazione Aldo Micheloni e coordinato e condotto da Margherita Ruggieri, con la collaborazione di Francesco Piva e sostenuto da persone e associazioni del territorio, è partito nel gennaio 2019. 
Le interviste si sono protratte fino alla fine di quell’anno. 

Leggi tutto
28
Ago
2021
Ritratto di roberto parolari

Veronica è medaglia di bronzo

Terza nel Triatholn alle Paralimpiadi di Tokio 2020

Grande impresa per Veronica Yoko Plebani che, alla sua terza partecipazione alle Paralimpiadi dopo aver partecipato ai Giochi Invernali di Sochi 2014 nella disciplina del cross snowboard e alle Paralimpiadi di Rio 2016 nel kayak, si è aggiudicata la medaglia di bronzo nella categoria PTS2 del Triathlon. Grande festa a Palazzolo con l'Amministrazione comunale cittadina che ha voluto salutare l'impresa della 25enne con un bel messaggio sulla sua pagina Facebook: "La nostra campionessa Veronica Yoko Plebani conquista la Medaglia di Bronzo alle Paralimpiadi di Tokyo nel triathlon! Dalla Rosta alle Olimpiadi: tutta la tua città, Palazzolo, è orgogliosa del tuo meritatissimo successo e partecipa alla tua gioia! Congratulazioni Veronica Yoko Plebani, campionessa e persona straordinaria!".
(IMMAGINI) 

Leggi tutto
16
Lug
2021
Ritratto di roberto parolari

Simone Vecchi, cantautore di Telgate

Il suo primo singolo si intitola "Labile"

Simone Vecchi è nato a Brescia trentacinque anni fa, ha vissuto a Palazzolo per sette anni, a Pontoglio e poi si è trasferito a Telgate. Simone ha un grande talento: compone canzoni e il suo nome d’arte è Simon Olds. Lo abbiamo incontrato per farci raccontare un po’ la sua vita da cantante e compositore di canzoni. 
Una domanda ci pare d’obbligo: Simone come hai iniziato a fare musica? 
«Ho sempre avuto la passione per la musica fin da quando ero adolescente, soprattutto il rock. Almeno fino a quando non ho scoperto un gruppo che si chiamava Muse. Ispirandomi a loro ho imparato a suonare la chitarra e sono entrato nel mondo della musica. Sono andato anche a scuola di canto. Ho frequentato anche lezioni di teatro per imparare a stare sul palco. Poi ho deciso di mettermi in proprio e di diventare cantautore». 
Avevi un gruppo? 

Leggi tutto
25
Giu
2021
Ritratto di roberto parolari

La Pallamano festeggia la promozione in A2

Intervista al presidente Gussarini

Decisamente bisogna sottolineare che il presidente Ermanno Gussarini, contrariamente a quanto dice il famoso detto, è stato profeta in Patria. Lo è stato perché quando prese in mano le redini della pallamano a Palazzolo, dopo aver lasciato il Cologne, si presentò affermando che «nel giro di 4 o 5 anni vogliamo fare il salto in A2». Beh, risultati alla mano è stato di parola. 
Questa è stata una grande annata per la squadra allenata da Riccardo Riccardi, che come il presidente Gussarini ha sempre creduto nelle potenzialità di questo sport. Abbiamo incontrato il presidente Gussarini per complimentarci per il grande traguardo raggiunto e lui ci ha accolto con la semplicità che lo contraddistingue da sempre. 
Ermanno, pensavi di vincere il campionato quest’anno? 

Leggi tutto
12
Apr
2021
Ritratto di roberto parolari

La mamma scende il bimbo resta a bordo

Grande spavento per la madre di un bimbo di tre anni, poi ritrovato a Bergamo

Difficile immaginare un incubo peggiore per una madre di quello di smarrire uno dei propri figli. È quanto accaduto a una giovane mamma che, scesa per un attimo dal treno fermo alla stazione di Palazzolo Sull’Oglio, lo ha visto ripartire con a bordo il figlio di tre anni. Fortunatamente si è risolto tutto con un grande spavento e la mamma, alla stazione di Bergamo, ha potuto riabbracciare il figlio.
La mattina di sabato 10 aprile la giovane mamma, il figlio di tre anni e la figlia di pochi mesi erano saliti sul treno alla stazione di Brescia per raggiungere Bergamo. Una volta arrivato alla stazione di Palazzolo, il treno ha dovuto fare una sosta più lunga del previsto per permettere di soccorrere un viaggiatore colto da malore.
(IMMAGINI)

Leggi tutto
09
Feb
2021
Ritratto di roberto parolari

In trattore con un'ascia per uccidere la moglie

Bloccato dai carabinieri di Chiari un 54enne mantovano

È partito dalla sua abitazione a bordo di un trattore armato di un’accetta per raggiungere la casa della ex moglie e ucciderla. A fermarlo ci hanno pensato i carabinieri che lo hanno intercettato e bloccato. Ora è finito in carcere. 
È quanto accaduto ieri tra Canneto sull’Oglio da dove l’uomo, un agricoltore mantovano di 54 anni con alle spalle già alcuni episodi di violenza domestica, è partito e Pontoglio, dove l’uomo è stato bloccato, non senza fatica, dai carabinieri della Compagnia di Chiari. L’obiettivo era la ex moglie, che con i figli abita a Palazzolo. 

Guarda il videoLeggi tutto
26
Nov
2020
Ritratto di mavi

Da un disegno di Leonardo il progetto della Torre del Popolo

Mi sono sempre chiesto il vero motivo che spinse i palazzolesi a costruire il campanile della chiesa parrocchiale  sopra il bastione di un castello, sfidando ogni logica tipologica, estetica e statica. Pensavo che bastasse considerare la posizione emergente del castello rispetto al centro, la sua vicinanza alla parrocchiale stessa, ma sopratutto la consistenza del bastione che, per forma ed altezza, era superiore agli altri. 
A queste positive considerazioni si opponeva però la presenza della roggia Vetra sottostante che era motivo di conflitto con Chiari che temeva il crollo di un simile carico che avrebbe ostruito ed irrimediabilmente danneggiato il canale. 
Altrettanto, da un punto di vista architettonico, era ed è tuttora discutibile la sovrapposizione di un monumento di stile neoclassico alla rude e massiccia immagine del castello, simile ai nuraghi sardi. 
(IMMAGINI)

Leggi tutto
29
Set
2020
Ritratto di mavi

I 50 anni della chiesa parrocchiale di S. Rocco

La posa della prima pietra fu il 15 settembre 1964

Il 24 ottobre del 1970 venne inaugurata la Parrocchia S. Paolo in S. Rocco. Sono passati, velocemente, ben 50 anni da quella data. Alla guida della parrocchia, allora, era stato nominato il prete originario di Lumezzane don Evaristo Zubbiani. Prima era la piccola chiesetta di S. Rocco a funzionare come parrocchia, ma come era facile immaginare con l’andar del tempo divenne troppo piccola per ospitare i tanti parrocchiani. Allora il parroco don Zubbiani si mise di buona lena e, con molta dedizione, pensò di costruire una nuova chiesa, che venne consacrata il 24 ottobre del 1970 dal vescovo di Brescia monsignor Luigi Morstabilini. La chiesa fu progettata dall’ingegner Franco Brignoli di Pontoglio con uno stile molto semplice e moderno. La prima pietra venne depositata il 15 settembre del 1964 sotto un cielo plumbeo, con tanta pioggia.

Leggi tutto

Pagine

Abbonamento a RSS - Il Giornale di Palazzolo s/O