Il Giornale di Chiari

25
Gen
2021
Ritratto di Massimiliano Magli

Ciao Angel Barbér

Domenica sera si è spento Angelo Locatelli

Il 24 gennaio, di sera, ho perso un grande amico. A portarselo via è stato un male terribile e in continua crescita come la Sla. Un male che le statistiche sembrano raccontare meno di quanto sia effettivamente nella realtà. 
Angelo Locatelli si è spento dopo una rapidissima evoluzione del male. Un male che paralizza fino alla morte. 
Ho salutato come si deve l’ultima volta Angelo il 17 novembre ed era iniziato tutto da poco. Gli raccomandai un paio di specialisti, senza nemmeno immaginare cosa fosse appena iniziato. 
Quanto ho voluto credere il contrario. Invece sono bastati poco più di due mesi. 

Angelo era una persona mite e buona. Una persona che ti invogliava a stare in compagnia anche quando c'erano personaggi particolarmente chiassosi o sguaiati. Non che fosse uno che zittiva, ma la sua tranquillità e il suo calmo umorismo mediavano ogni situazione. 

Leggi tutto
22
Gen
2021
Ritratto di roberto parolari

Conclusa la battaglia legale tra Comune e Green Energy

Il Consiglio di Stato smentisce il Tar e dà ragione alla società

Si è conclusa al Consiglio di Stato la battaglia legale tra Comune di Chiari e società Green Energy a Chiari per un impianto a biogas in via Palazzolo già oggetto di un ricorso al Tar. 
Dopo la sentenza di un anno fa a favore del Comune, concedendo la sospensiva richiesta, la società aveva fatto ricorso all'ultimo grado amministrativo. 
Risultato: sentenza a favore di Green Energy e spese legali a carico del Comune di Chiari, per un provvedimento che era stato emesso dal dirigente comunale Antonio Marchina. 
Respinta anche la multa del Comune di 182 mila euro che aveva di fatto accusato un presunto abuso edilizio. 

Leggi tutto
16
Gen
2021
Ritratto di Massimiliano Magli

Rolando Guagni, in arte e in vita

Rolly... ti chiamavo così quando con nonchalance giravi la bocca con quella tua mal tagliata ironia, sagace e potente, e poi sorridevi con l'ultimo quarto di volto, mentre ti giravi per andartene o per dare fiato a un'altra uscita esilarante. 

Le parole sotto le righe usatele voi. Quelle sopra le righe usatele voi.
Rolando era un poeta dell'ironia, del savoir faire, della gioia.

Ma se mi eccepite che la gioia ha cornici di avorio o di ciliegio, capisco ancora di più quanta gioia c'era nella storia mite e rumorosa al tempo stesso di questo poeta, che le cornici le ha sempre usate per dare avvio alla stufa. 

Eri e sei una persona con cui avrei dovuto passare più tempo... Convinto che ce ne fosse stato ancora un sacco. 

Eppure i testi sacri o filosofici su questo hanno sempre detto tutto: non sapere né l'ora né il giorno. 

Leggi tutto
24
Dic
2020
Ritratto di Massimiliano Magli

Il paese piange una grande donna: Santina Donzelli

Colpita da Covid, lascia Eugenio, Achille, Pierino, Martino, Costanzo e Rosa Massetti

Roccafranca ha perso Santina Donzelli. Ieri sera si è spenta a 95 anni. Anche lei se n'è andata per il volere di quella natura imperscrutabile che annovera tra le sue minacce per l'uomo il Covid 19. Era ricoverata nel reparto Covid di Chiari. 
Era madre di sei figli e la sua grinta e l'amore per i suoi figli le hanno consentito di mantenere (nonostante fosse rimasta vedova nel 1967) la sua numerosa famiglia e un'azienda agricola.
Nel 1968 dovette affrontare anche la morte di un figlio: Carlo. 

Leggi tutto
23
Dic
2020
Ritratto di roberto parolari

La nostra vigilia senza sirene

Claudio e Angelo: "Ma l'emergenza sociale si avverte eccome"

Si sono sposati quattro anni fa, sfruttando la normativa che autorizzata il matrimonio tra persone dello stesso sesso. E oggi si amano come prima, anzi più di prima e affrontano la vigilia di Natale più assurda della loro vita.
Siamo in via Bartali a Rudiano. Claudio Piantoni e Angelo Pasquali sono insieme da una vita e questa vigilia di Natale la trascorreranno con un maxi panettone gastronomico e un brindisi nella loro abitazione.
«La pasticceria del paese – spiega Claudio, che guida l'associazione Volontari Soccorso Fraterno – è la nostra cucina. Ci fornirà il tutto, dopo di che uno di noi apparecchierà e l'altro sparecchierà. La servitù la affidiamo alla lavastoviglie».
Claudio ha 63 anni, Angelo 71 ma sembrano giovani coetanei tanto è solidale la loro verve.

Leggi tutto
16
Dic
2020
Ritratto di mavi

Incidente in centro storico

Botto per una mancata precedenza

Verso le 14 a Roccafranca è avvenuto un incidente all'incrocio tra via Kennedy e via San Gervasio e Protasio.
Due Lancia Ypsilon si sono scontrate, ma per fortuna non si sono registrati feriti gravi.
All'origine del sinistro sembra ci sia una mancata precedenza. 
(IMMAGINI)
Sul posto sono intervenute due ambulanze. I rilievi sono stati eseguiti dalla Polizia Locale di Roccafranca e da quella di Castelcovati che nei prossimi giorni prenderà piede a Roccafranca in forza di una convenzione con il Comune covatese.

Leggi tutto
21
Nov
2020
Ritratto di mavi

L'addio ad Andrea Facchetti

Il 25enne morto in Valle d'Aosta in parapendio

Si sono svolti questa mattina alle 10 i funerali di Andrea Facchetti. Il 25enne di Urago d'Oglio che ha perso la vita in Val d'Aosta lo scorso fine settimana, per un incidente in parapendio.
La famiglia, contrariamente alle prime indicazioni, ha scelto di ospitare il feretro direttamente all'abitazione di via Francesca Nord (civico 8), anche per favorire le visite di amici e parenti che altrimenti, in periodo Covid, avrebbero dovuto produrre incartamenti per recarsi alla Casa del commiato di Chiari.
(VIDEO)
Da qui la salma è stata trasferita alla parrocchiale di San Lorenzo a Urago d'Oglio per un rapido saluto secondo il disciplinare anti Covid. E alla sua abitazione, come sui social, si sono moltiplicati in queste ore i messaggi di affetto da parte di amici e conoscenti, che si sono stretti attorno al padre Alberto, a mamma Margherita Bergamaschi e alle sorelle Elena, Silvia e Raffaella.

(IMMAGINI)

Guarda il videoLeggi tutto
18
Nov
2020
Ritratto di Massimiliano Magli

L'addio ad Andrea, innamorato della montagna

Sabato l'ultimo saluto: ultimo saluto a casa in via Francesca

Urago d'Oglio, nel limite delle disposizioni anti-Covid, si radunerà sabato mattina alle 10 per l'ultimo saluto al 25enne Andrea Facchetti, morto in Val d'Aosta lo scorso fine settimana, per un incidente in parapendio.
La salma è stata trasferita a Urago d'Oglio, nell'abitazione di via Francesca 8: da qui procederà verso la parrocchiale di San Lorenzo a Urago d'Oglio. A fronte del disciplinare anti-Covid non vi sarà alcuna veglia. Il giovane alpinista, che lavorava come casaro a Brusson, era in Val d'Aosta da alcuni anni ed era un grande appassionato di sport di montagna. Lascia nel dolore il padre Alberto, mamma Margherita Bergamaschi e le sorelle Elena, Silvia e Raffaella. 
(IMMAGINI)

Leggi tutto
17
Nov
2020
Ritratto di roberto parolari

Tragedia in Valle d'Aosta: addio ad Andrea Facchetti

Il 25enne vittima di un incidente in parapendio

Andrea Facchetti era letteralmente innamorato della montagna su tutti i fronti. Non era uno spericolato, ma un attento scopritore delle discipline che questo contesto poteva consentirgli. Su Instagram aveva postato video e foto anche delle lezioni che prendeva per affrontare il volo con la vela, ma c'erano anche la canoa, le ferrate, l'arrampicata in parete e persino quella su ghiaccio con ramponi.
Bastava leggere i commenti con cui accompagnava ogni escursioni, per comprendere la passione che aveva per la montagna. Dal fisico atletico, con un carattere gioviale e amante della compagnia, non perdeva occasione per farsi immortalare con i compagni di escursione.
(IMMAGINI)
A piangere Andrea sono papà Alberto, mamma Margherita Bergamaschi e le sorelle Elena, Silvia e Raffaella.

Leggi tutto
16
Nov
2020
Ritratto di roberto parolari

Cambia la forma ma non il risultato: la Microeditoria fa centro anche da remoto

L’intervento del giornalista Toni Capuozzo ha chiuso la 18esima edizione

Si è chiusa ieri sera con l'intervento dell'ultimo vip, ovvero l'inviato di guerra Toni Capuozzo, la 18ª edizione della Microeditoria di Chiari. Tutto in remoto, senza la magnifica sede in Villa Mazzotti, che con il suo fascino irresistibile attirava anche i semplici curiosi, ma tanta tanta tecnologia, un primo studio tv della rassegna, una valanga di streaming e di registrazioni, tra Microeditoria Tv e canale Youtube.

Leggi tutto

Pagine

Abbonamento a RSS - Il Giornale di Chiari