L’Antonietti è “Microsoft School”

Certificata dal colosso di Redmond
Ritratto di mavi

Per gli studenti e gli insegnanti dell’Istituto Superiore Antonietti il Natale ha portato un regalo inatteso, che fa della scuola iseana un’eccellenza della nostra provincia e l’unica a potersi fregiare del titolo di “Microsoft School”. Di cosa si tratta? Negli ultimi anni è diventato basilare per ogni istituto seguire i principi dell’innovazione del sistema scolastico e dell’educazione digitale per sviluppare e migliorare le competenze digitali degli studenti e rendere la tecnologia digitale uno strumento didattico di costruzione delle competenze generali. 

Per questo l’Antonietti ha attivato una collaborazione con Microsoft ed è entrato a far parte della rete “Microsoft School”. Dalle festività natalizie per i propri studenti e insegnanti l’istituto ha attivato una licenza annuale Microsoft Office 365 Pro Plus, che scadrà a dicembre 2019, che permette di installare il pacchetto Office su di 5 device, si tratti di pc, tablet o smartphone, che comprende Word, Excel, PowerPoint, Access, Publisher e Outlook, con la possibilità di usufruire di una serie di servizi e applicazioni online come OneNote, Skype e OneDrive.

Con questo accordo di collaborazione l’istituto potrà diventare un centro di certificazione. Per farlo alcuni, docenti e rappresentanti del personale amministrativo dovranno sostenere un esame alla Microsoft: così l’Antonietti potrà essere qualificato come centro di certificazione e sperimentazione di nuovo prodotto dall’azienda. Con l’accordo, certificato dalla presenza di una targa posta all’ingresso dell’Antonietti, parte anche il Project work che viene attivato con gli esperti di marketing informatico della multinazionale americana: gli studenti di una classe dell’indirizzo tecnico che studiano amministrazione, finanza e sistemi informativi aziendali dovranno progettare e realizzare dei lavori o dei servizi commissionati da aziende o altri enti esterni, utilizzando gli spazi e i laboratori presenti nella scuola.

Vota l'articolo: 
Non ci sono voti