Arresto per spaccio a Desenzano del Garda

Le Fiamme Gialle colgono in flagranza di reato uno straniero
Ritratto di roberto parolari

Nei giorni scorsi i militari della Tenenza della Guardia di Finanza di Desenzano del Garda, coordinati dal Sostituto Procuratore della Repubblica di Brescia Carlo Pappalardo, hanno arrestato un uomo di nazionalità albanese che spacciava cocaina in pieno centro nella località costiera.
L’uomo soggiornava in Italia con visto turistico, ospite di alcuni parenti, apparentemente per godersi la bellezza del Lago di Garda. Le indagini delle Fiamme Gialle, coordinate dalla Procura della Repubblica di Brescia, nate dalle frammentarie informazioni fornite dai familiari di un consumatore, hanno permesso di ricostruire una rete composta da numerosi contatti in relazione alle cessioni di cocaina, che avvenivano al prezzo di circa cinquanta euro al pezzo.
I Finanzieri, all’esito delle investigazioni e dopo diversi appostamenti e pedinamenti, hanno individuato la dimora dello spacciatore per poi sorprenderlo in flagranza di reato e arrestarlo. In tale occasione i militari hanno sequestrato circa 50 grammi di cocaina, occultati dentro vari pacchetti di sigarette conservati in casa, e la somma di 275 euro in contanti.
L’Autorità Giudiziaria di Brescia, alla luce degli elementi acquisiti, ha emesso una sentenza di condanna a 10 mesi e 20 giorni di reclusione, con pena sospesa, a cui ha fatto seguito l’immediata espulsione dal territorio nazionale dello spacciatore.
L’intervento dei Finanzieri conferma l’efficacia dell’operato delle Fiamme Gialle bresciane che in questo periodo delicato sono al fianco dei cittadini contrastando ogni forma di illegalità.
 

Vota l'articolo: 
Non ci sono voti