Il Palio ai blocchi di partenza

Buone notizie arrivano da Marengo
Ritratto di mavi

Per le Quadre di Chiari erano arrivate notizie da brividi a febbraio, mentre con la canicola di giugno arriva un dietro-front piacevolmente bollente. La settimana del Palio delle Quadre si svolgerà regolarmente e la Quadra Marengo farà parte della manifestazione a tutti gli effetti.
In questi giorni è arrivata la conferma, dopo un rincorrersi di tentativi tutti finalizzati a rimettere in pista un nuovo embrione di Marengo, dopo l'addio dato dalla storica gestione della famiglia Antonelli a fine 2021.
Calendario alla mano, il consigliere delegato il consigliere delegato al Palio Ludovico Goffi ha annunciato le date fatidiche: «Confermo che il Palio si svolgerà regolarmente a partire dal 5 settembre per tutta la settimana».
Un annuncio che ha messo fine a un'attesa febbrile da parte di tantissimi clarensi, tanto affezionati a questo evento che quest'anno compie 44 anni.
La mancanza di una Quadra avrebbe significato di fatto la fine del Palio, anche in caso di sua continuazione con le altre tre contrade. Parliamo infatti di un evento organizzato dai quattro rioni principali della città e in particolare di una quadra, Marengo, che è capostipite in fatto di successi dell'intero evento.


Per avere un'idea di ciò che avrebbe significato la mancanza di Marengo basterebbe dire che è la Quadra che ha divorato gran parte delle edizioni: ben 18 i successi ottenuti e 7 i palii aggiudicati.
I verdi di Marengo sono insomma la quadra da battere a ogni edizione e al tempo stesso lo stimolo per ogni contrada a fare sempre meglio.
Il programma dell'evento confermerà la formula tradizionale, con l'apertura dell'anno sportivo all'inizio della settimana, il salto con l'asta in piazza durante la settimana, i concertoni del venerdì e, infine, la giornata clous del sabato, con la sfilata storica delle quattro Quadre e la corsa podistica del Palio, lungo le strade della Via Crucis, a partire da piazza Zanardelli.
Ancor prima di attendere il bilancio di questa edizione, la prima con formula piena dopo la pandemia Covid, si può già dire oggi che ad aver vinto sono tutte le Quadre e il Comune che ha seguito e sostenuto da vicino la ricostituzione della Quadra Marengo.
«A proposito di Marengo – ha fatto sapere Goffi – organizzeremo un incontro con la stampa per comunicare il nuovo direttivo e il nuovo presidente, dopo il saluto di Alessandro Antonelli, storica guida della contrada».
I timori di una debacle si erano vissuti per diverse settimane: prima l'addio della famiglia Antonelli (che comunque si è sempre detta pronta a collaborare dall'esterno), poi l'arrivo di una soluzione legata all'associazione Team Life, infine il dietro-front di quest'ultima, dopo un confronto con le altre Quadre che ha evidenziato la non sostenibilità di tale subentro sotto molti aspetti.

Vota l'articolo: 
Average: 5 (2 votes)