La Fondazione Pellegrini Forlivesi fa il bis: al via nuova raccolta fondi

Il progetto solidale in collaborazione con le Botteghe di Chiari
Ritratto di Benedetta Mora

Dopo il successo della raccolta fondi dello scorso anno, #InsiemexAsstFranciacorta, iniziativa importante avviata per far fronte all'emergenza Covid, la Fondazione Pellegrini Forlivesi torna a lavorare con le Botteghe di Chiari per una nuova sfida: aiutare gli ospedali di Chiari e Iseo, in un momento che è tornato a ribadire tutta la sua delicatezza, a dotarsi di nuove apparecchiature salvavita. “Purtroppo- spiega il Presidente Augusto Pellegrini- siamo alla terza ondata, e seppur conosciamo meglio la sindrome che questo virus causa, saremo salvi e liberi solo dopo i vaccini che finalmente stanno arrivando e che sappiamo funzionano.

Questo ci rasserena, ma ci vorranno ancora molte settimane. Nel frattempo, ogni giorno in tutta Italia vengono ricoverati centinaia di nuovi pazienti che hanno bisogno di cure assidue perche’ possano ritornare a casa.

Il nostro sistema ospedaliero e’ ancora messo a dura prova, inclusa l’ASST Franciacorta. Ed è proprio parlando con la dirigenza dell’ospedale Mellino Mellini e in particolare con il primario di Pneumologia, il Dottor Luca Ronchi, che è emersa la necessità di avere a disposizione nuovi strumenti in grado di salvare la vita ai pazienti affetti da Covid.

Il nostro obiettivo è quello di riuscire a donare, per primo, un respiratore che, collegandosi alle maschere per la respirazione, permette di salvare vite ed evitare la terapia intensiva”.

«Aiutiamoli a guarire» è lo slogan che accompagna il nuovo progetto solidale, continuazione della felice esperienza che lo scorso anno portò in dono all'ASST Franciacorta 100 maschere CPAP Total Face, la maggior parte delle quali giunte in Italia grazie all'amicizia tra il sodalizio clarense e Blair Holladay, Ceo dell’American Society for Clinical Pathology.

Aderire alla nuova raccolta fondi è molto semplice: è sufficiente fare un bonifico all’Iban, messo a disposizione dalle Botteghe di Chiari, IT 19W0 53875 43400 004241 3786 con causale «Aiutiamoli a guarire». Ogni singolo importo contribuirà a donare agli Ospedali di Chiari e Iseo nuove strumentazioni mediche utili in questo periodo, di emergenza, ma anche dopo. “Il respiratore che sarà donato al nostro ospedale- spiega il Dottor Ronchi- è uno strumento non invasivo, che permette la ventilazione autonoma evitando che un paziente affetto da Covid venga ricoverato in terapia intensiva, utile anche quando l'emergenza sarà finita, per il supporto in tantissime patologie dell'apparato respiratorio come polmoniti e bronchiti croniche ma anche per chi soffre di scompensi cardiaci.

Si tratta di un'iniziativa lodevole che permette, attraverso la dotazione di nuove strumentazioni che si affiancano alle terapie tradizionali, di aumentare la capacità di cura contro il Coronavirus”.

Per maggiori informazioni è possibile contattare il numero 335.1353960 o scrivere una mail a augusto@pellegrni-chiari.it oppure anche telefonare al 334.7372472 o rivolgersi all’indirizzo lebotteghedichiari@gmai.com.

Vota l'articolo: 
Average: 5 (2 votes)