Campus Edilizia Brescia: per giovedì 10 giugno in programma l’appuntamento digitale “Città, lavoro, futuro”

Un’occasione per città e provincia di conoscere meglio un progetto innovativo e unico nel panorama nazionale
Ritratto di Benedetta Mora

Campus Edilizia Brescia, modello innovativo per valorizzare il settore dell’edilizia e pianificare spazi urbani moderni e sostenibili, è il promotore dell’appuntamento “Città, lavoro, futuro”, con il sottotitolo: “Next Generation EU, pubblico e privato per la rigenerazione urbana”, in programma giovedì 10 giugno, dalle 15 alle 18, sulla piattaforma digitale citta-lavoro-futuro.sharevent.it. Per iscriversi all’evento è necessario iscriversi al link citta-lavoro-futuro.sharevent.it/subscription. Il programma è il seguente: dopo gli interventi iniziali “Una città sostenibile” di Massimo Angelo Deldossi, presidente Ance Brescia; “Vision e prospettive” di Lorenzo Bellicini, direttore Cresme, Giorgio Santilli, caporedattore centrale de Il Sole 24 Ore è chiamato a moderare il confronto “Next Generation EU, pubblico e privato per la rigenerazione urbana”, con gli interventi di: Carlo Cerami, presidente Redo Sgr Società Benefit; Giovanni Comboni vicepresidente di A2A; Emilio Del Bono, sindaco di Brescia; Massimo Angelo Deldossi, presidente Ance Brescia; Mariastella Gelmini, ministro Affari regionali e Autonomie; Giovanni Gorno Tempini, presidente Cdp; Franco Gussalli Beretta presidente Confindustria Brescia; Alessandro Mattinzoli, assessore alla Casa e Housing Sociale Regione Lombardia. Sulla piattaforma digitale che ospita il confronto saranno anche visionabili in apposite sezioni, attive anche prima delle 15 di giovedì, documenti e approfondimenti sull’attività del Campus Edilizia Brescia e due video riportanti, uno le testimonianze delle undici realtà che partecipano allo stesso Campus, unitamente a quella del presidente Roberto Saccone della Camera di commercio, che patrocina il progetto; l’altro quelle degli assessori comunali cittadini: Fabio Capra, alle Risorse dell’ente Comune e alla Pubblica istruzione; Federico Manzoni, alle Politiche della mobilità e ai Servizi istituzionali; Valter Muchetti, alla Rigenerazione urbana, Commercio, Valorizzazione patrimonio immobiliare e Protezione civile; Michela Tiboni, all’Urbanistica e Pianificazione per lo sviluppo sostenibile. Un’occasione per città e provincia di conoscere meglio un progetto innovativo e unico nel panorama nazionale, esempio virtuoso di collaborazione tra attori pubblici e privati, promosso e sostenuto dalla filiera del costruito per rendere Brescia sempre più attrattiva. Non solo, si tratta della prima iniziativa del territorio orientata alla sostenibilità e alla rigenerazione urbana per disegnare un futuro migliore per città e provincia. Con Campus Edilizia Brescia si attraggono risorse e sviluppano idee per la riqualificazione urbana e la crescita economica locale. Il progetto si prefigge anche di migliorare il posizionamento della città nelle classifiche sulla qualità della vita e di attrarre investitori nazionali e internazionali sul territorio. La prima fase fu sintetizzata nella due giorni di approfondimenti e lavori a più voci che nel marzo del 2019 coinvolse gli stakeholder privati e pubblici e, grazie anche all’approfondito studio del Cresme, sfociò nella pubblicazione “Brescia Next 2020 – 2050”, ricerca con utili indicazioni economiche, sociali, demografiche, per disegnare la Brescia del futuro, nel segno della sostenibilità prima ancora che dello sviluppo. Campus Edilizia Brescia è un’iniziativa per il futuro sostenibile di Brescia, quinta area demografica ed economica del Paese. Come evidenziato anche da sindaco e assessori, il Campus, con il Comune di Brescia e gli altri partner territoriali pubblici e privati del progetto, disegna la città del futuro, più innovativa, più sostenibile, più resiliente, partendo dal quadrante sud-ovest, pronto a vivere nei prossimi anni un profondo rinascimento urbano. Un esempio è rappresentato dall’aggiudicazione del Comune di Brescia, con il progetto “La scuola al centro del futuro”, delle risorse di 15 milioni di euro del bando di Regione Lombardia per promuovere lo sviluppo sostenibile delle città, grazie ai fondi europei 2021-2027. Iniziando dalla scuola, luogo di coesione e motore d’integrazione sociale, la sinergia tra Comune di Brescia e Campus Edilizia Brescia, con l’apporto del Cresme, innesta una strategia di riqualificazione urbana per il miglioramento della qualità della vita.

Vota l'articolo: 
Average: 5 (2 votes)