“Ecdisi”, il nuovo libro del giovane bresciano Francesco Valli

Nell'opera si racconta in versi la metamorfosi interiore
Ritratto di Benedetta Mora

Classe 1997, di origini covatesi, il giovane Francesco Valli ha sempre avuto una passione per la scrittura: fin dai banchi delle superiori amava scrivere, spaziando dalla prosa alla poesia, poi la laurea in Lettere Moderne e i primi approcci con il mondo dell’editoria. Francesco ha già partecipato a numerosi concorsi letterari nazionali, posizionandosi spesso tra i finalisti e nel Novembre 2018 ha pubblicato la sua prima raccolta “Blu Industriale” con Aletti Editore a cui, in questi ultimi mesi, ha fatto seguito il libro “Ecdisi”, raccolta di poesie dalle tonalità intime, riflessive e malinconiche. Ecdisi è letteralmente l’atto del mutare degli insetti; metaforicamente ecdisi prende il significato di spogliarsi, mettersi a nudo, modificarsi. La poesia è l’espressione artistica che, per eccellenza, mostra l’essenza e mette a nudo i sentimenti d’animo più profondi e anche quelli più inquieti. I temi trattati riguardano principalmente il rapporto conflittuale tra la dimensione interiore, complessa e dissidente, e quella dell’esteriorità. “La scelta del nostro poeta sembra essere soprattutto quella di un’estetica del valore, la capacità di scegliere di pronunciarsi (…) attraverso un verso cesellato ricco semanticamente, musicalmente accattivante e suadente”: queste alcune delle righe della prefazione del libro edito da Albatros, per la collana “Nuove Voci”. La raccolta poetica Ecdisi è disponibile in formato cartaceo, contattando l’autore attraverso i social network (Facebook e Instagram alla pagina @ il_poeta_inesistente) o sui siti di Albatros, Mondadori, Feltrinelli, IBS, Libreria Universitaria, Amazon.

 

Questi gli eventi che si stanno organizzando a seguito della pubblicazione.

- Venerdì 10 dicembre l’autore sarà presente presso l’associazione “Il Faro” di Chiari.

- Domenica 23 gennaio alla Base, pub di Palazzolo.

 

 

Vota l'articolo: 
Average: 5 (1 vote)