Ciclovia sull’Oglio: il sogno è realtà

Definito il progetto che collegherà Urago a Calcio
Ritratto di giulia

Il sogno di una prosecuzione della Greenway anche sul fiume Oglio tra Calcio e Urago d’Oglio è stato coronato. Il presidente di Parco Oglio Nord Luigi Ferrari, nella sede di Torre Pallavicina, ha presentato, infatti, il progetto definitivo per il superamento del fiume con una via ciclopedonale innovativa, che consentirà un ulteriore incremento del turismo fluviale e della viabilità sostenibile. Con lui la direttrice del parco Claudia Ploia e i sindaci Gianluigi Brugali (Urago) ed Elena Comendulli (Calcio). 
L’opera insiste sul lato a valle del fiume. Nello specifico l’ipotesi progettuale, da sud verso nord – est, contempla il tratto intercorrente tra la strada privata (traversa di ponente della S.S. Padana Superiore) in comune di Calcio e, dalla parte opposta, il territorio di Urago dove si collegherà alla rete di piste ciclopedonali che già attraversano il paese. Da progetto la struttura sarà costituita da pile e impalcato prefabbricato in calcestruzzo con una passerella in acciaio per il superamento del fiume Oglio con sezione complessiva di 3,22 metri e con una larghezza di 2,65 metri che correrà parallelamente al ponte stradale ad una decina di metri di distanza. “Per il Comune di Urago – spiega Brugali- questo progetto rappresenta una doppia opportunità: non solo aggiunge un tassello importante alla geografia comunale delle piste ciclopedonali, ma dona uno straordinario valore aggiunto a Villa Zoppola, da settimane sottoposta ad interventi di riqualificazione mirati a riportarla, step by step, all’antico splendore. Il progetto completo prevede, infatti, che il parco della villa si affacci direttamente alla Greenway attraverso un passaggio ad hoc. Questo le permetterà quindi di avere un’appetibilità turistica in grado di strizzare l’occhio anche alla mobilità dolce”. 
A breve l’affidamento dei lavori. Secondo il cronoprogramma la nuova ciclabile sarà pronta per l’estate.
Il progetto è finanziato dalla Regione Lombardia per un importo di 500 mila euro, dal Parco Oglio Nord per 200 mila e dai comuni di Calcio e Urago d’Oglio 300 mila, per un ammontare complessivo di 1 milione di euro. 
«Il progetto – hanno spiegato Ferrari e Ploia – persegue l’integrazione e valorizzazione dell’infrastruttura nel territorio che attraversa, la risoluzione delle situazioni critiche, quali gli attraversamenti del fiume Oglio, della roggia Molina, del colo irriguo e la messa in sicurezza del percorso in sede propria per pedoni e ciclisti ora fruitori della strada statale n. 11 Padana Superiore, la sostenibilità in termini di durata, la manutenibilità ed il ciclo di vita delle opere». 
L’intervento nasce da una progettazione preliminare approvata dal Parco nel 2013. n

Vota l'articolo: 
Non ci sono voti