Accordo tra Comune e Sigle sindacali a sostegno della Terza Età e persone fragili

Confermate le misure di sostegno già attive negli anni scorsi
Ritratto di roberto parolari

Nei giorni scorsi è stato firmato un accordo tra il Comune di Palazzolo e le sigle sindacali per la tutela della Terza Età e delle persone più fragili. A firmare l'accordo in Municipio erano presenti con il sindaco Gianmarco Cossandi, Pierluigi Cetti (SPI–CGIL) ed Giovanni Mombelli (FNP–CISL) in rappresentanza delle loro organizzazioni sindacali. L'accordo è stato sottoscritto anche da UILP–UIL.
Le organizzazioni sindacali SPI–CGIL, FNP–CISL, UILP–UIL, con lo scopo di coordinare gli interventi assistenziali e di soccorso alle situazioni di maggior disagio sociale, promuovono da anni la stipula di accordi con le Amministrazioni comunali, finalizzati a definire interventi specifici in favore della popolazione anziana.
Una sfida, quella di essere al fianco delle fasce più fragili della popolazione, ovvero in primis anziani, ma anche disabili, famiglie, minori, stranieri, che necessita di continui aggiustamenti e ricalibri a causa delle mutate condizioni generali. Solo negli ultimi anni, a fronte della pandemia e della grave crisi economica che ha pesato sulle famiglie, il quadro di analisi complessivo è cambiato per adattarsi ai bisogni di tutte le fasce di popolazione toccate dalle difficoltà.
Per il 2024 l'accordo prevede la conferma degli impegni già assunti negli anni scorsi, che vengono  adeguati per renderli ancora più calibrati alle nuove situazioni, in particolare per la popolazione anziana.
Tra gli impegni già assunti resta confermato il rimborso parziale delle spese sanitarie per i residenti di Palazzolo sull'Oglio che sono esclusi dal diritto all’esenzione dei ticket sanitari secondo le disposizioni legislative attualmente vigenti, ma che rientrano nei parametri di reddito per usufruire del rimborso comunale (con ISEE fino a 12.400 euro sarà dell’80%; con ISEE fino a 14.600 euro sarà del 50%).
Per il 2024 viene inoltre confermato l’intervento relativo all’erogazione dei contributi economici straordinari per le spese di riscaldamento fino ad una quota massima di 516 euro per nucleo familiare. Questi contributi sono destinati a persone anziane (che abbiano compiuto 65 anni alla data dell’1 gennaio 2024) o a nuclei familiari al cui interno sia presente una persona anziana: l’Amministrazione comunale metterà a disposizione 35mila euro con questo scopo.
«Tra le misure più importanti ci sono certamente il contributo alle spese di riscaldamento, il sostegno agli affitti, il rimborso delle spese sanitarie e l’erogazione dei buoni sociali, tra cui anche il Buono Anziani, con i quali abbiamo aiutato molti palazzolesi – ha commentato l’assessora ai Servizi Sociali Ombretta Pedercini, presente alla firma del documento –. Sono soddisfatta di avere concluso anche per quest’anno, ed in continuità con i precedenti, questo significativo accordo che ci permette di dare un valido supporto agli anziani ed alle persone più fragili».
Per maggiori informazioni si può consultare la pagina dedicata all’Area Servizi alla Persona sul sito del Comune o contattare l’Ufficio Servizi Sociali (lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9.30 alle 12.30; martedì e giovedì pomeriggio dalle 16.45 alle 17.45, sempre previo appuntamento da concordare: 030 7405 545).
 

Vota l'articolo: 
Non ci sono voti