Vandali nella sede degli Alpini

Data alle fiamme la capanna del presepio
Ritratto di mavi

Un gesto sconsiderato che amareggia tutta la comunità rovatese. Solo con queste parole si può definire quanto accaduto nella tarda serata di lunedì 14 marzo, quando una mano ignota ha dato alle fiamme la capanna del presepio degli Alpini di Rovato che si trova all’interno della sede dell’associazione in via Martinengo Cesaresco. 
Un gesto vile che, grazie al tempestivo intervento dei Vigili del Fuoco di Chiari, non ha creato danni peggiori: alla fine ad avere la peggio la capanna del presepio, completamente distrutta dalle fiamme, e la centralina elettrica del cancello, che fino alla riparazione potrà essere aperto solo manualmente. 
Pochi dubbi sul fatto che si sia trattato di un gesto volontario ed il rogo sia di natura dolosa: per dare alle fiamme la capanna del presepe l’autore, o gli autori, del gesto hanno dovuto forzare l’apertura cancello per entrare. Su quanto accaduto indagano la Polizia Locale e i Carabinieri. 
Tante le testimonianze di solidarietà arrivate agli Alpini nelle ore successive, che si aggiungono alla ferma condanna del gesto da parte dell’Amministrazione comunale e di tanti cittadini.

Vota l'articolo: 
Non ci sono voti