Fiera Regionale, arrivederci all’anno prossimo

La cancellazione comunicata ufficialmente da Nuova Orceania
Ritratto di roberto parolari
Niente taglio del nastro per la Fiera in questo 2020

La notizia era stata anticipata ad inizio maggio dal sindaco Gianpietro Maffoni nel discorso, pubblicato sul profilo facebook del Comune, che aveva annunciato l’avvio della Fase 2 anche per Orzinuovi e poi filtrata da incontri tra la Giunta e l’organizzazione dell’evento, ma ora è arrivata anche la comunicazione ufficiale da parte di Nuova Orceania. La tradizionale Fiera regionale quest’anno non si farà.
Troppe le difficoltà organizzative e le misure di sicurezza da mettere in atto per rispettare a pieno le norme di distanziamento sociale, necessarie anche in questa fase dell’emergenza sanitaria. Anche se i segnali a livello di contenimento della pandemia sono positivi, con numeri che diminuiscono continuamente, non avrebbe avuto senso correre far correre rischi inutili a chi ha vissuto una situazione drammatica negli ultimi tre mesi. 
Si tratta del primo stop dopo 68 anni consecutivi di svolgimento della Fiera regionale: la prima edizione è datata 1948, quando il Comune di Orzinuovi decise di dare vita, in occasione della festa patronale di San Bartolomeo, ad un evento che mettesse in vetrina l’economia e la cultura orceana. Da allora e fino ad oggi si sono tenute 71 edizioni della Fiera, che solo in un caso non si era svolta: si tratta del 1951, quando al suo posto vennero allestite al campo sportivo due serate dedicate alla lirica con la rappresentazione della Tosca di Puccini e della Traviata di Verdi.


Ecco il comunicato di Nuova Orceania apparso sulla pagina facebook della Fiera: «Quest’anno la 72^ edizione della Fiera di Orzinuovi non ci sarà. Mai avremmo pensato di fare questa comunicazione. E per la verità abbiamo aspettato fino ad ora, fino all’ultimo minuto, nella speranza di riuscire ad organizzarla, magari in forma ridotta e con tutte le restrizioni e misure di sicurezza necessarie. Ad oggi però risulta impossibile gestire ingressi contingentati e distanziamento fisico considerando l’alto numero di espositori e di visitatori.
La nostra comunità è stata colpita duramente. La paura del contagio, la perdita di parenti e amici e l’incertezza del lavoro ci ha travolto. Molte abitudini consolidate negli anni sono state di colpo sradicate lasciandoci senza punti di riferimento, sospesi in un “tempo senza tempo”. E così anche l’abitudine alla Fiera.
Il coraggio di ripartire, di tornare a come era prima dell’emergenza, si alterna alla paura di esporci e il senso di responsabilità verso tutti Voi visitatori, tutti gli espositori, operatori coinvolti e verso gli stessi Orceani, prevale nella decisione di annullare l’edizione di quest’anno.
Ci manca la Fiera. Ci manca quel clima familiare a cui eravamo abituati. Quell’entusiasmo di esserci, di essere ognuno una parte importante del suo successo.
Un forte abbraccio agli espositori, ai visitatori, ai fornitori, collaboratori e agli Orceani. Appuntamento 2021, non mancate. Noi ci saremo».
 

Vota l'articolo: 
Average: 4 (1 vote)