I Bengals Brescia promuovono il flag football nelle scuole

Il 6 giugno allo stadio “Nova-Baresi” del Villaggio Sereno
Ritratto di roberto parolari

Martedì 6 giugno lo stadio “Nova-Baresi” del Villaggio Sereno ospiterà una mattinata davvero da non perdere. Gli studenti bresciani scenderanno in campo per scoprire e per divertirsi con il flag football, dando vita ad un torneo che vuole essere la conclusione più coinvolgente di un progetto che i Bengals Brescia stanno portando avanti ormai da un paio d’anni in collaborazione con la Regione Lombardia, l’Ufficio Scolastico Territoriale di Brescia (il “vecchio” Provveditorato agli studi), e le scuole della nostra provincia. Un “disegno” rivolto a far conoscere e a valorizzare il flag football (disciplina che entrerà a far parte dei Giochi Olimpici a partire dall’edizione del 2028) e che ha preso il via con un corso di aggiornamento (anche se in molti casi sarebbe più giusto parlare di formazione) rivolto agli insegnanti di educazione fisica delle scuole dei vari ordini (dalla Primaria alla Secondaria di Primo Grado sino alle Superiori). Una preparazione che ha avuto anche lo scopo di trasmettere la voglia di conoscere il flag football pure agli studenti di questi stessi professori e che è stata poi la base di partenza di un ulteriore cammino che ha trovato terreno fertile in modo particolare in istituti come il Fortuny ed il De André, che saranno rappresentanti nelle finali-stage del 6 giugno, una sorta di Campionato studentesco, se così possiamo definirlo. 
Nell’occasione saranno coinvolti circa duecento studenti, che formeranno le squadre che comporranno i due triangolari che promuoveranno alla finalissima le due vincitrici dei due raggruppamenti. Al termine di questa ulteriore sfida, la reginetta di queste finali di flag football avrà 
l’opportunità di cimentarsi con la squadra femminile dei Bengals Brescia. Un programma all’insegna del divertimento, dunque, e della voglia di praticare questo sport che consente a ragazzi e ragazze di sfidarsi senza alcuna distinzione. La mattina di martedì 6 giugno sarà un passo 
importante per il progetto che vuole portare avanti la società guidata dal presidente Sergio Corti, ma non sarà certo quello conclusivo.
“Questo è solo l’inizio – è la spiegazione di Davide Fedrigolli che insieme a Giorgio Prisco sta curando in prima persona l’iniziativa – Dopo la festa del 6 giugno, che concluderà al meglio questa stagione, il prossimo anno non solo vogliamo andare avanti nel nostro percorso, ma, mentre Giorgio proseguirà con i ragazzi delle superiori, io spero proprio di poter abbassare la fascia d’età e raggiungere con il progetto flag football gli studenti delle Medie. Insieme alla società dei Bengals Brescia vogliamo far arrivare uno sport divertente, sano e coinvolgente come questo, che oltre tutto consente a ragazzi e ragazze di giocare insieme, al maggior numero possibile di giovani per creare una solida base di questa disciplina in grande espansione pure nella nostra città”. 
 

Vota l'articolo: 
Non ci sono voti