Torna il Premio dedicato a Dario Ciapetti

Le domande di partecipazione vanno inviate entro il 6 novembre
Ritratto di roberto parolari

Torna il Premio Tesi di Laurea “Dario Ciapetti”, intitolato alla memoria dell’indimenticato sindaco di Berlingo, a dieci anni dalla sua scomparsa. I termini per la presentazione delle candidature vanno dal 15 settembre al 6 novembre 2022. Il presidente della Giuria sarà il Magnifico Rettore dell’Università di Brescia, Maurizio Tira.
«Ci manca Dario, la sua lucidità e sobrietà prima di tutto, in questo tempo complesso che richiederebbe lungimiranza e visione del futuro, che è poi quello che cerchiamo nei progetti dei neo laureati che si candidano ogni anno alla Borsa di Studio a lui intitolata». Annuncia così il premio Marco Boschini, coordinatore dell’Associazione Comuni Virtuosi, che spiega «servono nuove idee per una società nuova, migliore, più accogliente e sostenibile, proprio sul modello dell’azione di Dario, che da un piccolo borgo seppe mettere in campo grandi proposte per la comunità».
«Le ricorrenze ci ricordano che qualcuno prima di noi ha seminato – dichiara il Presidente di Fondazione Cogeme Gabriele Archetti -, e tocca ad altri raccoglierne i frutti, a maggior ragione se questo qualcuno si chiama Dario Ciapetti, Uomo prima che Sindaco, illustre nella sua eticità politica al di sopra di tutti gli schieramenti, con un unico fine: la tutela del “bene comune”».
Cristina Tedaldi, sindaca del Comune di Leno e Presidente dell’Associazione Comuni Bresciani ricorda l’esempio che per il territorio ha avuto nel tempo Dario: «In questi anni abbiamo ricordato la figura di Dario Ciapetti in modo semplice ed austero ma anche con la sincerità che si riserva agli amici e ai colleghi, soprattutto a quelli che hanno camminato con noi, condividendo la speranza di una città migliore e di una politica vicina alla gente, e perciò lontana dalla retorica e dalle utopie di messaggi gridati più che sussurrati. Come Associazione dei Comuni Bresciani non possiamo che afferrare con forza e fare nostro il suo messaggio sostenendo tutti i percorsi che vanno nella direzione di conoscere, difendere, rispettare il nostro territorio e con esso le sue peculiarità, la sua storia, le sue risorse».
Numeri alla mano, dal 2013 ad oggi hanno partecipato al premio oltre 450 studenti provenienti da tutte le Università italiane per un totale di fondi erogati di circa 20 mila euro, 9 lavori premiati e 26 menzioni.     
La cerimonia di premiazione si svolgerà sabato 17 dicembre a Berlingo.
«“Fare politica è un lavoro martiriale, perché bisogna andare tutto il giorno con quell'ideale di costruire il bene comune”. Credo che queste parole di Papa Francesco possano sintetizzare il senso dell'esperienza vissuta da Dario Ciapetti – dichiara l’attuale primo cittadino di Berlingo, Fausto Conforti -, sia nella famiglia come in politica, anche attraverso le opere pubbliche realizzate a Berlingo nel segno della sostenibilità ambientale. Un Sindaco che nel decennale della sua scomparsa anima ancora i nostri pensieri e ricordi».
Come detto su possono presentare le candidature al premio a partire dal 15 di settembre e i candidati presentare lavori che trattino almeno una delle tematiche riguardanti gestione del territorio (politiche di corretta gestione e valorizzazione del territorio, del paesaggio e delle città), impronta ecologica (politiche energetiche e suo di fonti rinnovabili), rifiuti (gestione sostenibile della filiera dei rifiuti), mobilità (politiche e azioni di mobilità sostenibile), nuovi stili di vita (politiche di inclusione sociale e integrazione culturale, forme di democrazia partecipativa, nuovi modelli territoriali di economia) con particolare riferimento al ruolo svolto dagli Enti Locali.
Al vincitore annuale verrà corrisposta una somma in denaro pari a 1.500 euro, tramite bonifico bancario, al lordo delle ritenute di legge. Grazie alla disponibilità e collaborazione di ACB Associazione Comuni Bresciani, sarà inoltre messo a disposizione un ulteriore riconoscimento di 500 euro per una tesi meritevole circa le questioni legate alla vita dell’Ente Locale, in sintonia con le indicazioni e l’area di riferimento dell’Associazione stessa.
Le domande di partecipazione andranno consegnate entro e non oltre il 6 novembre 2022.    

Vota l'articolo: 
Non ci sono voti