«Neverendum», la protesta contro Veneto e Lombardia per le mancate autonomie

Da Castrezzato a Brescia presentato l’evento del 18 luglio
Ritratto di roberto parolari

E' stata presentata al Caffè della Stampa di Brescia la manifestazione di protesta in programma il 18 luglio sotto le sedi regionali di Lombardia e Veneto. A promuoverla è l'Assemblea Nazionale Lombarda, con il coordinatore bresciano Germano Pizzi, e il movimento La nuova Costituente, rappresentato dal castrezzatese Bruno Ferretti.
Neverendum è il titolo sarcastico della manifestazione che contesta i circa mille giorni trascorsi senza riforme dopo referendum consultivo sulle autonomie di Lombardia e Veneto. Era il 22 ottobre 2017.
La manifestazione si svolgerà sabato prossimo dalle 15.30 alle 17.30.
«Qualcuno – ha detto Ferretti - pensa che lombardi e veneti si siano dimenticati l'esito di quel referendum. I segnali preoccupanti di amnesia sono arrivati proprio dai consigli regionali di Lombardia e Veneto. Saremo là per ricordare ai nostri politici in Regione di non comportarsi come certe lobby romane, anche perché per quei referendum hanno speso un bel po' di milioni di euro ed è bene che ora facciano valere la volontà dei cittadini lombardi e veneti».


Pizzi, parlando di Lombardia, ha detto perentorio: «Saremo a Milano per un altro passo di quel sogno che è l'indipendenza della Lombardia. Alzeremo la voce per ricordare ai nostri presunti rappresentanti che non dimentichiamo né arretriamo dalle nostre ambizioni autonomistiche».
Nei giorni scorsi un altro passo era stato fatto da Ferretti con Carlo Lottieri, oggi docente di filosofia di Verona e «leghista bresciano deluso», come si definisce lui.
I due hanno fondato La Nuova Costituente, movimento che ha già raccolto l'appoggio di filosofi come Francesco Alberoni e Stefano Zecchi. Lottieri: «Il nostro è un gruppo politico che lavora a livello nazionale per perorare la causa di una vera e propria riforma istituzionale che consenta a ogni regione di aderirvi liberamente a fronte di una carta comune di circolazione delle merci e delle persone».
 

Vota l'articolo: 
Average: 3.5 (2 votes)