Orzinuovi: il 19 novembre la “marcia per la vita degli animali”

Organizzata dal Circolo Legambiente Valle dell'Oglio
Ritratto di roberto parolari

Sensibilizzare la popolazione alla tutela della vita di tutti gli animali. Con questo obiettivo il Circolo di Legambiente Valle Dell'Oglio ha organizzato sabato 19 novembre la “marcia per la vita degli animali” che vuole anche protestare contro i piani di contenimento dei daini e dei cinghiali all'interno del territorio del Parco Oglio Nord e nelle zone limitrofe prospettato da Regione Lombardia. La “marcia” si terrà nel pomeriggio di sabato 19 con ritrovo e partenza alle 15 da via Milano, dal parcheggio dell'Istituto Cossali, per raggiungere attraverso la pista ciclopedonale il punto di arrivo fissato nell'anfiteatro dietro la Rocca di San Giorgio, in via Giordano Bruno.  
Così il presidente del circolo di Legambiente Franco Ferrandi sul suo profilo facebook: «Quale presidente del Circolo Legambiente Valle Dell'Oglio tengo a ribadire che la vita umana viene prima di tutto, per cui io sono favorevole alla cattura degli animali per risolvere in modo adeguato questo problema, non sono d'accordo sull'abbattimento degli animali. In sintesi gli animali non devono pagare con la vita gli errori degli umani».
Il presidente Franco Ferrandi ha anche voluto sottolineare che «il Circolo Legambiente Valle dell’Oglio non ha nulla a che vedere con il gesto dimostrativo dello striscione appeso davanti alla sede del Parco Oglio Nord, mentre la marcia, che si intitola appunto “Marcia per la vita degli animali” prende una connotazione più ampia e quindi non solo dei daini e dei cinghiali della bassa orceana, villaclarense e gabianese, ma anche di tutti gli animali in genere, è organizzata solo ed esclusivamente dal nostro circolo».

Vota l'articolo: 
Non ci sono voti