Chiari

27
Mag
2020
Ritratto di roberto parolari

Mascherine rifiuti speciali?

Scontro maggioranza e opposizione. Dal Pd (Goffi) mozione pro ambiente

La mascherina dove la metto? Nel dramma del Coronavirus a Chiari c'è il surreale della destinazione di un rifiuto usa e getta come la mascherina chirurgica. A sollevare la problematica è stata la minoranza con i consiglieri Davide Piantoni e Roberto Campodonico: «Troviamo decine di mascherine abbandonate per la strada e altre che finiscono nell'indifferenziato dei rifiuti di casa. Non lo troviamo giusto. Per noi è un rifiuti speciale e come tale va trattato. Tant'è che in ospedale hanno contenitori appositi le mascherine scartate dai sanitari».
Sulla vicenda l'assessore Domenico Codoni, che segue i rapporti con la municipalizzata Chiari Servizi si è detto contrario: «È un rifiuto indifferenziato come il pannolino e come tale va trattato. Ci sembra eccessiva la presa di posizione della minoranza che ci ha chiesto quantomeno di identificare il rifiuto come sanitario se non speciale».

Leggi tutto
11
Mag
2020
Ritratto di Massimiliano Magli

"La Rianimazione? Un terribile caleidoscopio"

Il calvario di Pier Zaniboni: io e mio padre, la vita e la morte

21 FEBBRAIO

Io sono Zaniboni Pier Attilio, ho 51 anni e vivo a Pumenengo (BG).
Sono geometra per una impresa edile di Romano di Lombardia.
I primi sintomi li ho avuti venerdì 21 febbraio quando sono tornato a casa la sera dal lavoro.
Mi sentivo stanco, ho misurato la febbre (38), ho preso un paio di aspirine e sono andato a letto.

Mio padre invece, che abita nella stessa corte di fronte a me, aveva la febbre da mercoledì e la stava curando con tachipirina. La mia famiglia? Io, mia moglie Eleonora, due gemelle di 14 anni e una bimba di 8. Entrambi lavoriamo, anche perché abbiamo da pagare il mutuo sulla casa, il finanziamento della macchina e infine il finanziamento degli apparecchi ortodentali delle due gemelle.

Leggi tutto
05
Mag
2020
Ritratto di roberto parolari

Un nuovo respiratore polmonare per l’ospedale di Chiari

Donato dal distretto Leo, l’associazione giovanile del Lions Club

Da alcuni giorni è in funzione all’ospedale di Chiari il nuovo respiratore polmonare donato dai Leo del distretto 108 Ib2, che lo hanno acquistato grazie all’aiuto del progetto 283 del Leo Club Brescia Host e del contributo del Leo Club Mantova Host.
I Leo (leadership, experience, opportunity) sono l’associazione giovanile del Lions Club International e raggruppano ragazzi tra i 12 e i 30 anni, che dedicano il proprio tempo libero all’attività di servizio per la comunità. Le attività di servizio svolte sono divise nelle aree Lcif, area bambini e giovani, area vista, area ambiente, area fame, area internazionale, area sport.
In questo periodo particolarmente difficile che ci ha posto di fronte ad una situazione di una gravità inimmaginabile fino a poche settimane fa, i Lions ed i Leo del nostro territorio hanno voluto dare il loro contributo attraverso un atto di attenzione e sensibilità verso chi sta lottando contro il Covid-19. 

Leggi tutto
08
Apr
2020
Ritratto di Benedetta Mora

A quota 83 le maschere salva-vita donate all'Ospedale di Chiari grazie alla Fondazione Pellegrini Forlivesi

L'ultimo lotto giunto da Londra

Prima 40, poi 18, poi 7. E ancora 15 reperite nel New Jersey. Con le ultime 3 giunte da Londra arrivano a quota 83 le maschere-salvavita donate all'Ospedale Mellino Mellini di Chiari. Dispositivi medici Total Face, in grado quindi di coprire il volto intero, recuperate da Paesi diversi e giunte a Chiari grazie alla rete di rapporti internazionali della Fondazione Pellegrini Forlivesi, impegnata da settimane con l'emergenza Coronavirus. Il lotto proveniente dagli USA è stato acquistato grazie a parte dei finanziamenti raccolti da #insiemexasstfranciacorta, la raccolta fondi alla quale partecipa anche il Giornale di Chiari. "L'iniziale obiettivo di farne arrivare 80 - ha spiegato Augusto Pellegrini, presidente del sodalizio clarense- è stato raggiunto e superato. Ora stiamo lavorando ad un altro progetto solidale".

 

 

 

 

Leggi tutto
01
Apr
2020
Ritratto di Massimiliano Magli

Giunta senza sosta grazie allo smart working

Seduta in remoto riuscita al meglio

Prima Giunta smart a Chiari nei giorni scorsi. L'Amministrazione comunale ha riunito assessori e tecnici per consentire alla macchina comunale di andare avanti nonostante l'emergenza Covid. Una prassi che di fatto diventa un precedente anche per il futuro: a emergenza superata, questo meccanismo consentirà di affrontare da casa anche sedute particolarmente rapide o di farvi partecipare tecnici a distanza o assessori. 
Nella schermata che pubblichiamo sono visibili tecnci e assessori, mentre ha la parola il sindaco Vizzardi. Tra i temi trattati, emergenza Coronavirus e nuovo Polo scolastico Toscanini. 

Leggi tutto
31
Mar
2020
Ritratto di roberto parolari

Chiari ricorda le vittime del Coronavirus

la cerimonia a mezzogiorno in tutta la nostra Provincia

Tutti i 205 Comuni bresciani hanno aderito all’iniziativa promossa dall’Anci e dalla Provincia di Brescia esponendo le bandiere a mezz’asta per esprimere il lutto per il nostro territorio, duramente provato da questa emergenza sanitaria, e il sostegno agli operatori sanitari e tutti coloro che lavorano in prima fila contro il Coronavirus. Anche Chiari ha partecipato all’iniziativa e a mezzogiorno il sindaco Massimo Vizzardi e il Presidente del Consiglio Comunale Laura Capitanio, in rappresentanza della città, hanno osservato un minuto di silenzio in segno di vicinanza alle famiglie dei cittadini clarensi deceduti in questi giorni. Ecco le immagini della cerimonia.
(VIDEO)
 

Guarda il videoLeggi tutto
28
Mar
2020
Ritratto di Massimiliano Magli

Silenzio della casa di riposo Cadeo

La stampa interroga ma non ha risposte su eventuali ammalati o decessi

Casa di riposo Cadeo... Nessuna risposta su contagiati e decessi...

Oggi mentre si muore in case di riposo di tutta Italia, mentre sulle televisioni nazionali girano le denunce di familiari che pagavano l'iradiddio per rette in rsa senza sapere come venivano trattati i propri cari, il presidente della casa di riposo Cadeo Giovanni Massafra non risponde alle nostre richieste su morti e contagiati e manda solo frasi di circostanza.

Abbiamo informato ovviamente anche il Comune che tuttavia ha rinviato su Giovanni Massafra, il presidente della rsa, ogni contezza della situazione.

Leggi tutto
24
Mar
2020
Ritratto di Benedetta Mora

Nuove "maschere" all'Ospedale Mellino Mellini

Da Chicago a Chiari per aiutare a difendersi dal Coronavirus. L'atteso nuovo stock di maschere professionali, che ne contiene 18 in tutto, è giunto a destinazione con un giorno di anticipo rispetto al cronoprogramma.

Grazie alla Fondazione clarense Pellegrini Forlivesi, che in questi giorni ha lavorato per creare un ponte con gli Stati Uniti, ed esattamente con la Società Americana di Patologia Clinica, i nuovi dispositivi medici hanno raggiunto l’Ospedale Mellino Mellini, uno dei nosocomi della provincia di Brescia maggiormente interessati dall’emergenza.

“Siamo riusciti ad averle in anticipo - spiega il presidente del sodalizio Augusto Pellegrini- grazie all’Onorevole Zambelli e all’Agenzia delle Dogane. Stiamo lavorando per farne arrivare presto altre 20”.

Leggi tutto
13
Mar
2020
Ritratto di roberto parolari

Il rischio di perdere i simboli di intere comunità

Mai così strategici come oggi Comuni e Parrocchie

Sono i baluardi delle nostre comunità, che questa emergenza obbliga a chiudersi in sé stesse per evitare di aggravare una situazione che già è preoccupante. Sono tanti. Sono i sindaci e gli amministratori locali, i parroci, i tanti volontari che si occupano del soccorso, quelli della Protezione Civile, ma anche tutti gli uomini delle nostre Forze dell’Ordine e chi, perché svolge dei servizi di prima necessità, non può fermarsi. Tutte persone che continuano ad operare rischiando la propria salute per fare in modo che la situazione non degeneri e chi ne ha bisogno abbia l’aiuto sperato.

Leggi tutto
03
Mar
2020
Ritratto di roberto parolari

L’arte del pasticciere Claudio Recenti premiata a Rimini

La sua ultima creazione è una torta con grammofono, violino ed archetto

Un grammofono, con tanto di omaggio alla casa discografica «His master's voice», un magnifico violino, l'archetto posto avanti all'opera d'arte: è l'istantanea che ha fatto il giro d'Italia per il capolavoro che è valso il terzo premio nel concorso nazionale di pasticceria per il clarense Claudio Recenti.
Classe 1973, è titolare di una pasticceria storica a Chiari e anche a Rovato, e non solo. 
La città può essere sempre più orgogliosa di lui: certo, non è la prima volta che vince, anzi, ma per essere la prima volta che si rimette in pista dopo qualche tempo, riuscire a portare a casa un bronzo nazionale è un risultato meraviglioso.
Claudio Recenti è cresciuto nella pasticceria Principe, quella di famiglia, e ha frequentato l’istituto alberghiero. I dolci sono sempre stati la sua passione, ma con le sue mani, Claudio è davvero un grande artista: sono infatti incredibili opere le torte che «costruisce» con lo zucchero. 

Leggi tutto

Pagine

Abbonamento a RSS - Chiari