Lutto

25
Gen
2021
Ritratto di Massimiliano Magli

Ciao Angel Barbér

Domenica sera si è spento Angelo Locatelli

Il 24 gennaio, di sera, ho perso un grande amico. A portarselo via è stato un male terribile e in continua crescita come la Sla. Un male che le statistiche sembrano raccontare meno di quanto sia effettivamente nella realtà. 
Angelo Locatelli si è spento dopo una rapidissima evoluzione del male. Un male che paralizza fino alla morte. 
Ho salutato come si deve l’ultima volta Angelo il 17 novembre ed era iniziato tutto da poco. Gli raccomandai un paio di specialisti, senza nemmeno immaginare cosa fosse appena iniziato. 
Quanto ho voluto credere il contrario. Invece sono bastati poco più di due mesi. 

Angelo era una persona mite e buona. Una persona che ti invogliava a stare in compagnia anche quando c'erano personaggi particolarmente chiassosi o sguaiati. Non che fosse uno che zittiva, ma la sua tranquillità e il suo calmo umorismo mediavano ogni situazione. 

Leggi tutto
24
Dic
2020
Ritratto di Massimiliano Magli

Il paese piange una grande donna: Santina Donzelli

Colpita da Covid, lascia Eugenio, Achille, Pierino, Martino, Costanzo e Rosa Massetti

Roccafranca ha perso Santina Donzelli. Ieri sera si è spenta a 95 anni. Anche lei se n'è andata per il volere di quella natura imperscrutabile che annovera tra le sue minacce per l'uomo il Covid 19. Era ricoverata nel reparto Covid di Chiari. 
Era madre di sei figli e la sua grinta e l'amore per i suoi figli le hanno consentito di mantenere (nonostante fosse rimasta vedova nel 1967) la sua numerosa famiglia e un'azienda agricola.
Nel 1968 dovette affrontare anche la morte di un figlio: Carlo. 

Leggi tutto
15
Giu
2019
Ritratto di Massimiliano Magli

Il paese piange Cristoforo Franzelli

29 anni sindaco, è morto stasera a 73 anni. La commozione del paese

Roccafranca piange il suo «papà», il sindaco che più di qualsiasi primo cittadino del paese ha retto le sorti del paese. Cristoforo Franzelli si è spento nel tardo pomeriggio del 15 giugno, dopo una rapida e incurabile malattia. Era stato sindaco del paese per ben 29 anni consecutivi, fino al 2000.

Leggi tutto
09
Set
2018
Ritratto di Massimiliano Magli

Domani l'addio a Silvia Cavalli

La 30enne, ex consigliere comunale, è stata salutata anche da Salvini

Si svolgeranno domani, lunedì, alle 16, in duomo, i funerali di Silvia Cavalli. Il vice premier Matteo Salvini è intervenuto per ricordarla con un saluto, poiché Silvia era militante leghista e vice presidente del Consiglio comunale uscente di Chiari, a cui arrivò a soli 21 anni. Per la 30enne scomparsa nella notte tra il 6 e il 7 settembre, il leader leghista ha postato su Facebook un messaggio toccante, segno di una forte vicinanza alla giovane clarense. «Buon viaggio Silvia – ha scritto – donna forte e coraggiosa. Hai combattuto come una Leonessa, da leghista, ma la malattia bastarda alla fine ha vinto.

Leggi tutto
18
Ott
2016
Ritratto di Massimiliano Magli

Addio a Silvia Fioretti, mamma-pediatra

A 78 anni stroncata da un male incurabile. Aveva fondato il Rustico Belfiore donando la sua cascina

Dopo don Silvio Galli, il «San Francesco» di Chiari, la città ha perso la sua «Santa Caterina». Nella notte tra domenica e lunedì è spirata Silvia Fioretti. Come per don Silvio, la 78enne era considerata nell'immaginario collettivo alla stregua di una santa, tanto sono state la sua generosità e la sua disponibilità nei confronti dei clarensi.
Un male incurabile ha messo fine alla vita di una grande pediatra (migliaia i bambini che ha curato e visitato, spesso gratuitamente), nonché filantropa, avendo fondato nel 1987 il Rustico Belfiore, centro diurno per disabili nonché canile e gattile autorizzato dall'Asl.

Leggi tutto
17
Lug
2015
Ritratto di Redazione

I funerali del camionista

Dopo l'autopsia il rientro in Marocco

Tornerà in Marocco la salma di Moussa Chakhsi, il 71enne morto mercoledì mattina a Castiglione delle Stiviere in un incidente stradale drammaticamente spettacolare.
Il sindaco di Castelcovati, dove risiedeva il marocchino che da poco aveva ottenuto anche la cittadinanza italiana, ha visitato la famiglia, residente in via De Gasperi, portando il cordoglio di tutto il paese. «Dalla moglie – spiega il primo cittadino – ho saputo che le esequie si svolgeranno in Marocco, non appena verrà riconsegnata la salma ai famigliari dopo il nulla osta dei magistrati».
L'uomo lascia nel dolore oltre a Masik Saadia, di 50 anni, il figlio Tarik, che ha appena compiuto i 24 anni.
Moussa sarebbe andato in pensione il prossimo anno e questa sorte suona ancora più beffarda. Su Facebook amici e conoscenti hanno contestato anche tale circostante definendo «inaccettabile un camionista ancora all'opera a 71 anni: ci vogliono far morire lavorando» scrive un utente.

Leggi tutto
Abbonamento a RSS - Lutto