Il Giornale di Chiari

16
Gen
2024
Ritratto di giulia

Gli studenti Einaudi ritrovano «La via smarrita»

Premiati al Ministero della pubblica istruzione

Lo scorso 18 dicembre sono state premiate presso il Ministero dell’Istruzione e del Merito, a Roma, le classi che hanno partecipato al primo concorso nazionale pubblicato dalla Giunta Centrale per gli Studi Storici denominato “Laboratorio di storia”.
Tra le classi premiate c’erano anche la 3 A CAT e 3 A EsaBac (anno scolastico 2022/2023) dell’istituto Einaudi che hanno presentato al concorso il loro approfondimento intitolato “La via smarrita” e hanno ottenuto il terzo premio tra gli istituti di istruzione secondaria di secondo grado “per l’originalità e l’interdisciplinarità del lavoro svolto, nonché per la valenza 

Leggi tutto
16
Gen
2024
Ritratto di giulia

Primato piste ciclabili

Si punta ai 40 chilometri

Chiari primeggia in provincia in fatto di piste ciclabili. Il primato arriva dopo l’avvio del cantieramento di una nuova ciclabile di 4,5 chilometri che collegherà il centro storico della città delle Quadre con quello di Rudiano e infine con il Parco Oglio.
Si tratta di un cantieramento innovativo perchè consentirà di mettere in sicurezza anche l’asse stradale che sarà nettamente allargato. Da carrareccia via per Rudiano diventerà infatti una strada a due corsie con sei metri di larghezza. Numeri importanti che si affiancano agli interventi di messa in sicurezza degli snodi più critici, come la curva a gomito all’altezza della Green Division. Qui verrà infatti realizzata una rotonda così da rendere decisamente più sicura la svolta.

Leggi tutto
16
Gen
2024
Ritratto di giulia

Viabilità al collasso

Troppo traffico sulle provinciali, un incubo per gli agricoltori

C'è un momento nella vita di un agricoltore che sta diventando un incubo tra Roccafranca e Orzinuovi: è quando con il suo trattore lascia la cascina o i campi per immettersi sulle provinciali 72 (verso Chiari) e 2 (tra Roccafranca e Orzinuovi). Un incubo così grande che le imprese agricole sempre più spesso organizzano lavorazioni coordinate tra più campi contigui per ridurre i tempi di accesso alla strada. La ragione è il livello di traffico raggiunto da queste arterie, ormai inadeguate a consentire l'attività rurale in sicurezza. Per comprendere quanto sia pericolosa la situazione, basti dire che i trattori, tanto più se con rimorchio, a certe ore impiegano anche un quarto d'ora per riuscire a mettersi sulla strada. 

Leggi tutto
13
Gen
2024
Ritratto di Massimiliano Magli

Ciao Costanzo

Addio a Costanzo Massetti, protagonista infaticabile del mondo artigiano, una persona per bene

Il mondo dell'artigianato è in lutto per la scomparsa di Costanzo Massetti. Aveva 63 anni.
Tipografo a Roccafranca insieme al fratello Eugenio, ha trascorso tutta la vita tra le carte inchiostrate delle macchine da stampa e le commesse da consegnare ai clienti. 
Braccio destro incrollabile del fratello, presidente di Confartigianato Brescia e Lombardia, Costanzo era un'anima buona e discreta, con una velata ironia, uno spirito dandy e un sorriso sempre in tasca. 
I problemi di cuore pregressi e una recente influenza devono essere stati determinanti in questo esito fatale, che ha sorpreso Costanzo mentre era assopito su una poltrona di casa. 
Ieri mattina, sul presto, la luce ancora accesa della casa aveva destato i sospetti del fratello Eugenio, che in partenza per una trasferta in aereo aveva allertato i fratelli che si sono subito diretti all'abitazione, la storica cascina a corte al 30 di via fiume Oglio. 

Leggi tutto
27
Dic
2023
Ritratto di roberto parolari

Aperto il Grandioso Presepio Storico di Castelcovati

Visitabile fino al 21 gennaio nella chiesetta di S. Alberto

Nella Bassa il miracolo della Natività è riuscito anche quest'anno con un record tutto improntato all'età di Gesù.
Il Grandioso Presepio Storico di Castelcovati taglia infatti le 33 edizioni. Un numero tutt'altro che scontato, se si considerano le difficoltà vissute dopo l'addio del suo fondatore, Mario Olivini, e la mossa di lato di alcuni storici volontari. Poi ci si è messo il Covid, ma alla fine il gruppo è riuscito a ripartire mettendo in campo edizioni sempre rinnovate e sorprendenti.
Anche quest'anno sarà la chiesetta di S. Alberto ad accogliere la grande Natività meccanizzata.
Qui, coordinati da Paolo Delpanno, hanno lavorato da un paio di mesi una trentina di artigiani che, a fine giornata o durante i fine settimana, si radunavano dopo il cantiere per ricostruire da zero un paesaggio sempre più ricco e realistico.

Leggi tutto
12
Dic
2023
Ritratto di roberto parolari

Roccafranca piange Luciano Saviori

Si è spento stamattina per un malore

Roccafranca ha perso un'icona mite e silenziosa. Si è spento stamattina a 81 anni Luciano Saviori.
La sua scomparsa è stata immediatamente nota alla comunità, perché l'uomo ha avuto un malore mentre camminava sul marciapiede di via Santi Gervasio e Protasio, poco a sud del supermercato Italmark.
 

Leggi tutto
29
Nov
2023
Ritratto di roberto parolari

Pioggia di lettere per i dirigenti scolastici

Da genitori e sindacati al Governo e al presidente Mattarella

I dirigenti scolastici spediti bruscamente in pensione ad anno scolastico già iniziato hanno deciso di coalizzarsi e scrivere ai primi poteri dello Stato. 
Tra questi c'è anche Elena Sibilia, dirigente a riposo di Rudiano, con i plessi di Roccafranca, Urago d'Oglio e anche, da settembre, l'istituto comprensivo di Pontoglio. 
La dirigente ha già goduto nei giorni scorsi del forte sostegno dei colleghi insegnanti e delle famiglie che avevano manifestato con un flash mob in tutti i plessi (particolare importanza ha rappresentato quello di Roccafranca, fatto fuori dalla scuola in pieno orario scolastico). 
Un gesto di protesta alla cieca burocrazia che non ha avuto rispetto di diversi dirigenti e delle relative scolaresche, traumatizzate da una chiusura di mandato ad anno scolastico abbondantemente cominciato. 

Leggi tutto
28
Nov
2023
Ritratto di giulia

Semafori a led e conto alla rovescia

All'incrocio tra via San Gervasio e Protasio e Via Marconi

L'emergenza sicurezza sul fronte viabilistico in centro storico a Roccafranca sta diventato sempre più seria. Lo dicono i troppi passaggi con il rosso all'incrocio tra via Oglio e via Marconi con via Santi Gervasio e Protasio, come pure le velocità con cui molti veicoli arrivano o escono dal centro.
Un primo passo per mettere in sicurezza l'intersezione è stato promosso dall'Amministrazione comunale in questi giorni, con l'intervento agli impianti semaforici.
Con un rapido cantieramento sono state rimosse le lanterne precedenti e sono state sostituite con semafori di ultima generazione, ovvero a led.
«Abbiamo ricollaudato tutta la rete – spiega il sindaco Marco Franzelli – e messo mano anche alla tecnologia luminosa, poiché con le vecchie lanterne spesso le lampade si fulminavano. Ora abbiamo tutte lanterne nuove di zecca e a led e il vantaggio è doppio. Si fulminano di meno e hanno una luminosità notevolmente superiore».

Leggi tutto
22
Nov
2023
Ritratto di giulia

Mussolini non è più cittadino onorario

Revocata la cittadinanza al duce, era stata concessa nel 1924

Galeotto è stato l'inciampo «fortuito e fortunoso», così lo definisce lui, di un accanito storico locale durante le sue ricerche. Giunto alla disamina dell'archivio storico clarense nell'anno 1924 Mino Facchetti, sindaco dal 1995 al 2004, rintraccia l'assegnazione della cittadinanza onoraria a Benito Mussolini. Altro che Carneade: il nome tristemente noto registrato tra gli illustri cittadini della città non piace né a Facchetti né a Franco Lorini, responsabile della sezione Anpi locale oltre che consigliere comunale. Facchetti rivela il contenuto della ricerca al rappresentante della storia partigiana italiana e i dubbi vengono subito fugati: si va in Consiglio con una mozione per richiedere la revoca di quella cittadinanza. E così è stato venerdì sera, con una delle poche delibere che ha visto completamente d'accordo il Consiglio comunale. Da venerdì Mussolini non è più cittadino gradito, e quindi nemmeno onorario, della città di Chiari.

Leggi tutto
14
Nov
2023
Ritratto di roberto parolari

“L'indagine”, il nono libro di Angelo Mozzon

La presentazione il 18 novembre alle 17.30 presso l'auditorium delle primarie

Verrà presentato il prossimo 18 novembre alle 17.30 presso l'auditorium delle scuole primarie di via Lancini “L'indagine”, il nono libro scritto dal clarense Angelo Mozzon. 
La presentazione sarà a cura di Mino Facchetti e Claudio Baroni.
Il libro, un romanzo breve di 130 pagine, racconta le vicende legate ad un'indagine che ha un finale a sorpresa. Siamo sempre nell'ambito poliziesco con l'autore che ha scelto di dare un taglio più  descrittivo al suo romanzo: in questo caso, infatti, Mozzon si diletta a tratteggiare le caratteristiche sia fisiche che psicologiche dei personaggi. 

Leggi tutto

Pagine

Abbonamento a RSS - Il Giornale di Chiari